25 aprile violato e umiliato da fanatici filo-palestinesi

Written by | Blog, Opinioni

25-aprile-gran-muftì-gerusalemme-hitler

Cosa ci fanno le bandiere palestinesi nel corteo del 25 aprile a Roma e a Milano? E perché a Cagliari un gruppo di arabi e filo-arabi ha attaccato i membri della Associazione Sarda Memoriale della Shoah? Cosa ci fanno nelle manifestazioni del 25 aprile i sostenitori di un gruppo che durante la seconda guerra mondiale sostenne i nazisti? Questo si che è violare e insultare la memoria del giorno della liberazione, altro che le dichiarazioni di Grillo.

Se qualcuno non lo sapesse infatti è ampiamente comprovata la collaborazione fattiva dei musulmani palestinesi con il regime nazista. L’amicizia personale tra il Gran Muftì di Gerusalemme, Amin al Husseini, capo spirituale dei mussulmani palestinesi, e Adolf Hitler portò ad una alleanza nazi-palestinese che si tradusse in un programma volto alla collaborazione sia in campo militare che nel progetto della “soluzione finale”, cioè lo sterminio di tutti gli ebrei.

E così cosa è successo ieri a Roma e nelle altre località dove all’improvviso sono spuntate le bandiere palestinesi? E’ successo semplicemente che, paradossalmente, mentre a Roma (per esempio) sfilava la Brigata Ebraica che combatté per la liberazione dell’Italia, un gruppo di fanatici esibiva bandiere storicamente vicine al regime nazista.

Nessuno, naturalmente, ha detto niente perché i cosiddetti “palestinesi” trovano sempre appoggi a sinistra. Poco importa che la Brigata Ebraica abbia combattuto i nazi-fasciti per liberare l’Italia mentre i palestinesi combattevano a fianco dei nazisti. Poco importa che nel contesto della giornata commemorativa della liberazione quelle bandiere erano un pugno negli occhi.

Alcuni documenti ritrovati dall’istituto Simon Wiesenthal e dal controspionaggio americano dimostrano in maniera inconfutabile che era stata creata addirittura una divisione musulmana palestinese delle SS a cui era stato dato il nome di Divisione Handschar che aveva il compito di combattere a fianco dei nazisti e che partecipò attivamente allo sterminio ebraico.

Ci si renderà conto, quindi, di quanto siano state fuori luogo quelle bandiere palestinesi in una manifestazione chiaramente anti-nazista. E’ stata una violazione e una umiliazione incredibile a cui però nessuno a osato reagire dimostrando ancora una volta quanto l’occidente sia succube della cosiddetta “causa palestinese” arrivando a calpestare anche la memoria storica.

Last modified: Dic 3, 2017

8 Responses to :
25 aprile violato e umiliato da fanatici filo-palestinesi

  1. Gastone ha detto:

    Quando le ferrari degli sceicchi faranno il carosello in Piazza S. Pietro…Gli amici di sinistra…Si guarderanno in faccia e cominceranno a parlare di Resistenza…Piano piano, vergognandosi un po’…Credo! Saluti.-

  2. Alessandra ha detto:

    Premetto che sono filosionista da sempre e che sono sconvolta da quanto è successo alle manifestazioni del 25 aprile: cose di una cecità storica inaudita! Però, la divisione handschar era di islamici bosniaci. Non so se si fossero arruolati anche i palestinesi. In ogni caso, gli amici di Hitler non si sono ancora arresi e ancora perseguono la soluzione finale. Quando vedrò, nei territori palestinesi una manifestazione a favore della pace con Israele, cambierò idea.

  3. Franco Londei ha detto:

    si Alessandra, leggevo infatti che Daniele Coppin ha scritto che la divisione fondata da il Muftì di Gerusalemme sarebbe la Divisione SS “Hadjar” (Scimitarra). Non so se sia la stessa o meno di quella citata da me. Resta il fatto che tra lui e Hitler e tra gli arabi e i nazisti correva una forte collaborazione

  4. Gastone ha detto:

    Husseini divenne supervisore dei campi di concentramento nazisti. In Iugoslavia recluto’ 20.000 Musulmani di origine Palestinese, fondando cosi’ le zelanti Brigate Musulmane. Anche il nostro Regio Esercito…Si avvalse della collaborazione del gran Mufti.- Saluti

    1. diego ha detto:

      un sant’uomo insomma
      comunque ieri ho visto diversi filmati di quello che è accaduto a Roma e dire che è una cosa schifosa è decisamente riduttivo. Mi chiedo dove fossero i palestinesi quando la brigata ebraica combatteva contro i nazisti. Probabilmente erano a fare i kapo nei campi di sterminio

      1. Gastone ha detto:

        Paradossalmente, i filo Partigiani di Sinistra… Per onorare la bandiera Palestinese…Dovrebbero fare il saluto Nazi-Fascista.-

  5. edo ha detto:

    quello che è successo ieri è sicuramente vergognoso e forse hai anche ragione che storicamente la sinistra è filoaraba come la destra è sempre stata filo-palestinese ma giusto settimana scorsa c’è stata una festa nazista a varese che è stata addirittura difesa da alcuni deputati del pdl e quasi nessun giornale ne ha parlato…poi il blog è tuo e giustamente scrivi gli articoli che vuoi però è una vergogna anche quello che è successo a varese

  6. edo ha detto:

    destra filo israliana scusate

Comments are closed.