Blog Opinioni

Che silenzio sulla Turchia del califfo Erdogan

turchia-erdogan

In Turchia è in atto un colpo di stato islamico strisciante, qualcosa di assolutamente evidente, repressivo e violento. Eppure in Europa non se ne parla, tutti zitti per non far alterare il califfo Erdogan che invece di essere criticato viene addirittura invita a entrare nell’Unione Europea.

Anche ieri a Istanbul, Ankara e altre città turche l’opposizione laica è scesa in piazza contro il Governo islamista di Erdogan e anche ieri, come avviene da mesi, la contestazione pacifica è stata repressa con estrema durezza. I manifestanti non vogliono l’islamizzazione della Turchia e pretendono il rispetto della Costituzione laica, Erdogan dal canto suo usa il manganello (quando va bene) per reprimere il dissenso e sancire l’islamizzazione della Turchia. Nei fatti il Premier turco ha emesso ordini da regime speciale, nulla a che fare con la democrazia. Ha vietato qualsiasi manifestazione di dissenso nei suoi confronti, incarcera i giornalisti dissidenti e fa chiudere le testate giornalistiche e le TV della opposizione. Io ho prudentemente usato il termine “colpo di stato strisciante” ma c’è ben poco di strisciante, è palese.

Eppure il silenzio in Europa su quanto sta avvenendo in Turchia è assordante e i burocrati di Bruxelles continuano a lavorare per l’ingresso della Turchia nella UE. Persino la nostra Ministra degli Esteri, Emma Bonino, da sempre in guerra contro le violazioni dei Diritti Umani, si è espressa a favore dell’ingresso della Turchia in Europa (che delusione la Bonino, non finirò mai di dirlo). Siamo proprio alla beffa, alla follia più devastante.

Anche nel contesto della politica estera alla Turchia viene concesso praticamente di tutto. Erdogan ha da sempre appoggiato la Fratellanza Musulmana, ha interagito nelle rivolte in Tunisia, in Libia e soprattutto in  Egitto, senza che nessuno facesse mai un fiato. Ha appoggiato e sta appoggiando Hamas, ma anche in questo caso tutti zitti. E se qualcuno si azzarda a dire qualcosa scatta il ricatto e la minaccia. Che dire poi della Siria dove il califfo turco non vede l’ora di menar le mani?

E questo personaggio noi ce lo vogliamo portare in Europa, farlo entrare negli accordi di Schengen con tanto di libera circolazione di persone. Ma siamo matti?

2 Comments

Click here to post a comment
  • Solo la Germania conta in Europa; Erdogan la ricatta con i milioni di turchi pronti a scatenare casini in territorio tedesco. Quindi l’Europa è ricattata. Se poi girano elementi come la Baronessa e compagnia brutta, Erdogan fa quello che gli pare.

  • E’ inutile girarci intorno…Se il nostro Dio ha deciso di farci diventare tutti Musulmani…Sia fatta la Sua Volonta’!! Poteva solo dircelo prima che si chiamava Allah!!! Se invece tutto questo e’ solo uno scherzo cinese, tanto per mettere alla prova la nostra Fede che ci dica come dobbiamo comportarci… Nel modo giusto… Senza scannarci.-