Blog Opinioni

Fiamma Nirenstein capo della diplomazia israeliana in Italia. Bella mossa Bibi

Fiamma Nirenstein è stata nominata ambasciatore di Israele in Italia. A parte le felicitazioni e gli in bocca al lupo d’obbligo per questa nomina, del tutto inaspettata, quello che salta subito agli occhi è la scelta “d’attacco” fatta da Bibi Netanyahu con la nomina della ex parlamentare italiano.

Fiamma Nirenstein conosce a menadito sia la situazione in Medio Oriente che la controversa politica italiana, spesso votata alla politica anti-israeliana e filo-palestinese. Per dirla come la dicevo ieri, Fiamma Nirenstein non è una di quelle dei “se e dei ma”, è una tosta che parla chiaro, che va dritto al punto e che non si vergogna di dire quello che pensa a chiunque. Insomma, la persona giusta nel momento giusto.

Lo so, i famosi “progressisti ebraici” si mangeranno il fegato per questa nomina, ma se ne dovranno fare una ragione. Oltretutto la mossa di Netanyahu è molto ma molto intelligente in configurazione anti-Mogherini che, come abbiamo visto, conduce una politica smaccatamente anti-israeliana, forse peggiore di quella della Ashton.

Non mi resta quindi che augurare un buon lavoro a Fiamma Nirenstein con la speranza che faccia sentire forte la sua voce e quella di Israele.