Blog Opinioni

Islam, Cappuccetto Rosso e il lupo cattivo

Dunque vediamo di ricapitolare, terroristi islamici attaccano la redazione di un giornale satirico e ammazzano 12 persone, un altro terrorista (sempre islamico) attacca un supermercato kosher a Parigi e sembra che nelle sue intenzioni ci sia di fare una strage di bambini ebrei (a due passi c’è una scuola ebraica), altri terroristi islamici danno a fuoco a una redazione di un giornale tedesco, Boko Haram ammazza senza pietà 2.000 persone in un giorno e fa esplodere una bambina di 10 anni in un mercato, l’ISIS manda ogni giorno messaggi di morte agli infedeli, Hamas ed Hezbollah pianificano lo sterminio degli ebrei, e la sinistra italiana ed europea si preoccupa della islamofobia?

Correggetemi se sbaglio, ma non c’è in tutto questo qualcosa che non va? Non vedete un leggero controsenso? E’ un po’ quello stesso controsenso di vedere il nano malefico, Abu Mazen, alla manifestazione di oggi a Parigi per protestare contro l’Islam integralista, lui che ne è uno dei più autorevoli portavoce. E’ come accompagnare Cappuccetto Rosso nella tana del lupo e assistere compiaciuti mentre se la mangia e poi dire affranti “ma perché il lupo si è mangiato Cappuccetto Rosso”? Cazzo, ce l’abbiamo portata noi…..!!!

Ora, io lo so che voi non volete sentir parlar male del lupo, che poi gli animalisti si risentono, ma se permettete Cappuccetto Rosso non può essere abbandonata alle sue fauci e prima del lupo cattivo viene la salvaguardia di Cappuccetto Rosso.

Ecco, è un po’ quello che succede con l’Islam integralista e i loro oscuri fautori. Non vogliamo parlarne male per non offendere i loro difensori e pur di non farlo preferiamo consegnarci nelle loro mani. Ma il suicidio assistito non era fuorilegge?