Blog Opinioni

Islam e media di sinistra italiani: disinformazione e informazione taciuta

informazione-italia-autocensura

Questa mattina su Israele sono piovuti di nuovo missili ma sulla “grande” stampa di sinistra non c’è traccia di questa notizia. Ieri un attentato scuoteva Boston e da allora dall’Unità a Repubblica è stata una gara a chi cercava di esclude che a compiere l’attentato di Boston fosse stato un commando islamico. Tutti a cercare la “pista interna”.

Quello della stampa di sinistra verso gli islamici è un amore ormai più che riconosciuto ma adesso si sfiora il grottesco. Non basta più censurare sistematicamente gli attentati che avvengono in Israele (salvo poi dare fiato alle trombe quando un palestinesi si scortica un ginocchio), ora si cerca anche di sminuire quanto avvenuto ieri a Boston. Eppure basterebbe seguire qualche media americano (la CNN questa mattina parla di un attentatore isolato che ha seguito alla lettera le istruzioni date da Al Qaeda per costruire un ordigno), oppure basterebbe andare a leggere i commenti sui forum islamici per capire che la cosiddetta “pista interna” non c’entra quasi sicuramente niente con quanto avvenuto ieri a Boston. Eppure questa mattina il Fatto Quotidiano da quasi per certa proprio la “pista interna”.

Ma quello che più colpisce è il silenzio sugli attacchi contro Israele. Mi sono fatto un giro su tutti i maggiori media italiani vicini alla sinistra e dei missili piovuti su Israele non vi è traccia. E’ come se un fatto così grave non fosse degno di nota. Mi piacerebbe vedere cosa scriverebbero invece  se Israele reagisse a questo vile attacco, magari bombardando una base di Hamas. Mi sembra già di vedere i titoli: “Israele bombarda Gaza” o cose simili.

Qualche tempo fa un amico israeliano mi faceva notare che i media italiani vicini alla sinistra non fanno informazione ma  “deliberata disinformazione” specie quando si tratta di episodi riguardanti elementi islamici (figuriamoci quando si parla di Israele). Ma a mio avviso l’informazione taciuta a volte è peggio della pura disinformazione perché più subdola in quanto non mette in grado il lettore di verificare nemmeno la disinformazione. Tacere sugli attacchi a Israele è peggio che disinformare.

2 Comments

Click here to post a comment