Opinioni della settimana

Islam ed Europa: facciamo del sano complottismo

Mica vero che il complottismo è sempre frutto di invenzioni. E’ vero che ci sono alcune frange del complottismo del tutto ridicole, vedi le scie chimiche, i microchip nel cervello e via dicendo, ma è anche vero che a volte un po’ di sano complottiamo fa bene per aprire gli occhi su quello che ci circonda.

E’ il caso del rapporto tra Islam ed Europa che da rapporto di convivenza qual’era in origine (o almeno così era pensato) sta diventando sempre di più un rapporto di sudditanza europea verso l’Islam. E’ nell’ordine delle cose che sia così, era così nei piani originari della Fratellanza Musulmana e grazie a politici inetti sta diventando realtà. Ora bisogna capire se a noi europei tutto questo va bene.

Se affermo che l’Islam sta conquistando e sottomettendo l’Europa sotto i nostri occhi sono complottista? Se dico che in Europa ci sono Paesi che hanno fatto una politica completamente tollerante con l’Islam e oggi si trovano nei guai, sono complottista? E se affermo che la politica europea si sta prostrando di fronte ai peggiori regimi musulmani (Iran e Turchia in testa) facendo lo stesso errore di quei Paesi, sono forse complottista?

Ieri il Foglio ha pubblicato un articolo davvero interessante su un profilo Facebok e un sito islamico che istiga alla conquista dell’Italia e addirittura arriva a istigare a delinquere. E’ solo uno tra i tanti. Ce ne sono a decine sul web e spesso non sono nemmeno siti islamici ma fanno capo a quella strana congregazione di masochisti che pur di guadagnare soldi sono disposti a vendere le nostre libertà. Tutta questa gente ha un comun denominatore che li unisce, svendere la nostra civiltà all’islam. E guardate che questo non è davvero complottismo, tutt’altro, è realtà pura e semplice tanto che spesso mi chiedo come sia possibile che certe persone non vengano accusate di alto tradimento.

Ma andiamo nel complottismo più spinto e parliamo di Vaticano. Non sono un esperto di Chiesa ma so da fonti certe che i gesuiti non vanno nemmeno a pisciare senza avere un piano. E allora mi chiedo quale sia il piano del gesuita Papa Francesco, perché sono davvero disorientato da certi atteggiamenti del Papa venuto dalla fine del mondo. Parla poco e niente delle persecuzioni dei cristiani in Medio Oriente (e ci sono, anche questo non è complottismo), ma vorrebbe aprire le porte alla invasione islamica dell’Europa. Da buon cristiano lui non menziona mai il fatto che la stragrande maggioranza degli immigrati che premono alle porte europee sono musulmani, li definisce “un dono” e addirittura un “bene per la comunità”. Lui non fa distinzione tra profughi e migranti quando invece andrebbe fatta, ma soprattutto andrebbe evidenziato proprio il fatto che molti di loro sono musulmani e l’immigrazione musulmana, checché ne dica il Papa, non è come l’altra immigrazione. I musulmani, lo hanno provato, non hanno nessuna intenzione di integrarsi o di rispettare le nostre usanze, nemmeno quelli nati e cresciuti in Europa, vogliono semplicemente imporci la loro religione e la loro legge che poi è una sola, la Sharia. Non ne fanno nemmeno mistero. Eppure il gesuita Bergoglio vorrebbe che nessuno si opponesse a tutto ciò. Proprio non capisco il suo piano. Chissà, forse tutto questo è contemplato nei segreti di Fatima e noi comuni mortali non riusciamo a comprenderlo.

E adesso pronti a sparare sul complottista islamofobo e xenofobo (come mi ha definito l’altro giorno una signora). Io non ho paura degli stranieri semplicemente perché io stesso sono stato straniero in terra straniera, ma ogni volta che lo sono stato ho dovuto giustamente rispettare le regole del paese che mi ospitava, i suoi costumi e spesso anche la sua religione senza avere la possibilità di esprimere la mia. In Europa fino ad oggi tutti sono stati liberi di esprimersi e di manifestare la propria fede e il loro pensiero, fino ad oggi… Non vorrei tra pochi anni ritrovarmi a non poterlo più fare e se questo mio timore deve passare per complottismo allora sono un complottista islamofobo e xenofobo, ma forse è meglio che quei quattro masochisti radical chic pronti a urlare alla xenofobia ogni tre per due si parino il culo perché quando sarà il momento loro saranno i primi a prenderlo in quel posto.

2 Comments

Click here to post a comment
  • Questo non è complottismo, ma osservazione della realtà. Di prove di sudditanza all’islam ce ne sono a volontà sia in ambito UE che all’interno dei singoli paesi. Che il gesuita Bergoglio abbia un piano, per quanto ingenuo e cameratesco voglia apparire, è evidente. Ora quello che non è chiaro – almeno a me – è la natura del piano e per quanto riguarda la politica le ragioni di questa islamofilia: economiche? Politiche? (Es.creazione voluta di conflitti? Ma a quale scopo?) Culturali? (Indebolimento o sparizione del,proprio sentimento identitario, odio di sè ecc.) Devo dire che quello che mi viene in mente non mi convince, non mi basta per spiegare tale scelleratezza.