Secondo Protocollo

Islam: il falso ideologico del multiculturalismo e della integrazione

E’ curioso come in occidente le sinistre, i buonisti e finti pacifisti si riempiano la bocca con due parole: multiculturalismo e integrazione. E’ curioso perché di questi due “stati” non se ne vede traccia quasi da nessuna parte, fatte salve alcune rarissime eccezioni.

E la colpa non è certo da imputare a “noi occidentali”, specialmente quando si parla di integrazione del mondo islamico con quello occidentale. Il motivo è semplicissimo ed è noto sia negli ambienti politici che in quelli che si interessano di sicurezza:all’islamico non interessa affatto integrarsi, al contrario gli interessa assimilare. Attenzione a non fare confusione tra le due parole che all’apparenza possono sembrare abbastanza simili. Una persona che si vuole integrare prende spunto dalle usanze del popolo che lo ospita e le fa sue. Al contrario una persona che intende assimilare altre persone alla sua cultura, odia e rinnega le usanze del popolo che lo ospita e cerca di imporre le proprie. Ecco, l’islamico tipo non è interessato ad equipararsi alle usanze occidentali, ad integrarsi, al contrario è interessato a diffondere le proprie idee e usanze, a farle assimilare o addirittura imporle agli altri. Ricordate quando volevano far togliere i crocefissi dalle aule? Ecco, quello ne è l’esempio più eclatante. E c’erano milioni di persone che erano d’accordo nel nome della “integrazione” e del “multiculturalismo”. E’ stata scomodata persino la laicità dello Stato pur di dare ragione agli islamici.

Quando Mohammed Merah compì la strage di Tolosa, si pensava che almeno in Francia si iniziasse veramente a ragionare sul fallimento del multiculturalismo e della integrazione, che si iniziasse a pensare sul pericolo che comporta l’espansione islamica in Europa. Invece a parte che nei ristretti ambienti politici francesi e nei corridoi dei servizi di sicurezza, è stata una corsa a sminuire il fatto. Non è bastato nemmeno che Merah venisse vergognosamente glorificato dalla comunità islamica francese per scatenare un dibattito sull’effettivo fallimento del multiculturalismo e della integrazione. Anzi è stato un fiorire di messaggi antisemiti senza che nessuno muovesse un dito per contrastarli. Questo dimostra una debolezza occidentale nei confronti dell’Islam che fa davvero paura.

L’occidente guarda svogliato quello che sta facendo l’Islam nel mondo, quello che accade in Nigeria, in Egitto, in tanti altri Paesi del mondo e proprio di recente in Mali. I telegiornali e i giornali, senza alcuna eccezione, non dedicano spazio a queste notizie  e nessuno osa alzare la voce contro l’Islam per paura di essere tacciato di razzismo. Stiamo allevando una serpe in seno e ce ne accorgeremo solo quando essa ci morderà.

Proprio ieri rileggevo le parole di Yusuf al-Qaradawi, non uno qualsiasi, ma il teologo più influente del mondo sunnita. Qaradawi ha detto che “ogni ebreo è nemico dell’islam” e quindi l’uccisione di un ebreo è ampiamente giustificata, anzi, addirittura auspicata. Beh, sappiate che nelle prossime settimane questo “signore” sarà proprio in Francia, ospite d’onore della UOIF, una delle più grandi federazioni di musulmani francesi. Nessuno si è opposto al suo ingresso in Francia. Come leggere una cosa del genere se non come una resa incondizionata dell’occidente all’islam più integralista, ammesso che ci sia un islam moderato.

So che le mie saranno per molti parole al vento e che probabilmente qualche scienziato pacifinto mi accuserà di razzismo, ma vorrei veramente che l’occidente aprisse gli occhi e che la smettesse di inseguire l’utopia della integrazione con il mondo islamico e quella del multiculturalismo. Non è semplicemente una cosa possibile. E siccome loro, gli islamici, non accettano e non accetteranno mai di essere “complementari” si arriverà a un punto in cui ebrei e cristiani saranno sulla stessa barca a fare da carne da macello per la voglia di sangue dell’islam, perché se per uno come Qaradawi gli ebrei sono nemici i cristiani non possono essere da meno. Non lo dice ancora per convenienza politica, ma sono certo che lo pensa. D’altra parte c’è già chi lo ha preceduto, Sheikh Abdul Aziz bin Abdullah, Gran muftì dell’Arabia saudita, che pochi giorni fa ha affermato che tutte le chiese esistenti nella Penisola araba devono essere distrutte. E guardate che questi non sono “pensieri isolati” di persone qualsiasi: questi due hanno un seguito di decine di milioni di musulmani. Cos’altro serve all’occidente per aprire gli occhi?

Franco Londei

14 Comments

Click here to post a comment
  • mi è stato fatto notare ma Miriam Mittino che c’è un errore nell’articolo.
    La Francia ha redatto una lista nera di predicatori d’odio che non potranno più entrare, tra loro c’è anche lo sceicco Yousuf al Qaradawi, che era stato invitato a parlare in un incontro organizzato dall’Uoif (Unione delle Organizzazioni Islamiche Francesi). Sarkozy ha deciso di chiudergli in faccia le porte della Francia dopo aver sentito un suo discorso televisivo del 2009, tradotto in inglese dal centro-studi Memri

    http://www.opinione.it/esteri/2012/03/31/magni_esteri-31-3.aspx

  • mi è stato fatto notare ma Miriam Mittino che c’è un errore nell’articolo.
    La Francia ha redatto una lista nera di predicatori d’odio che non potranno più entrare, tra loro c’è anche lo sceicco Yousuf al Qaradawi, che era stato invitato a parlare in un incontro organizzato dall’Uoif (Unione delle Organizzazioni Islamiche Francesi). Sarkozy ha deciso di chiudergli in faccia le porte della Francia dopo aver sentito un suo discorso televisivo del 2009, tradotto in inglese dal centro-studi Memri

    http://www.opinione.it/esteri/2012/03/31/magni_esteri-31-3.aspx

  • “Falso ideologico” di chi? Ma puzzate di “falso” un miglio lontano! Mi chiedo a chi pensate di vendere la vostra merce, le vostre frottole… Ve li mangiate voi stessi? Un “messaggio” che non sia autoreferenziale è rivolto a terzi, autonomo e indipendente nel giudizio, ma voi non avete un “terzo”: voi potete solo imbastire menzogne e falsità, sperando che qualcuno ci caschi… Sociologicamente siete un caso interessante…

  • “Falso ideologico” di chi? Ma puzzate di “falso” un miglio lontano! Mi chiedo a chi pensate di vendere la vostra merce, le vostre frottole… Ve li mangiate voi stessi? Un “messaggio” che non sia autoreferenziale è rivolto a terzi, autonomo e indipendente nel giudizio, ma voi non avete un “terzo”: voi potete solo imbastire menzogne e falsità, sperando che qualcuno ci caschi… Sociologicamente siete un caso interessante…

  • autoreferenziale? Scettico, ma un commento per una volta intelligente no eh? Un commento che, se vuole contestare, lo faccia nel merito. Evidentemente non è nelle sue meningi una cosa del genere. Esprimere una opinione può piacere o no, ma nel caso che non piaccia le persone intelligenti controbattono con altri argomenti. E’ evidente che lei questi argomenti non li ha.
    Bello, “sociologicamente siete un caso”, sarebbe qualcosa, sempre meglio di essere piatti

  • autoreferenziale? Scettico, ma un commento per una volta intelligente no eh? Un commento che, se vuole contestare, lo faccia nel merito. Evidentemente non è nelle sue meningi una cosa del genere. Esprimere una opinione può piacere o no, ma nel caso che non piaccia le persone intelligenti controbattono con altri argomenti. E’ evidente che lei questi argomenti non li ha.
    Bello, “sociologicamente siete un caso”, sarebbe qualcosa, sempre meglio di essere piatti

  • C’è una cosa, sig. Londei, che lei vorrebbe dare per scontata nel suo arzigogolato discorso, l’affinità sul piano teologico fra cristianesimo e giudaismo. Io credo che non sia assolutamente così, tutt’altro.Semmai è per l’Islam che Cristo e la Vergine Maria sono figure degne di rispetto, anzi, per quanto ne so, Cristo è pure considerato un grande Profeta. Non mi risulta che altrettanto avvenga nel giudaismo. Nel Talmud addirittura si possono leggere pesanti insulti nei confronti del Cristo, che penso lei ben conosca ma che si guarda bene dal riportare. Questo evidentemente non basta a quella banda di esaltati che sono i cristiano sionisti americani ed i loro emuli europei, quelli che stravedono per i candidati repubblicani e che tanto piacciono ai sionisti di tutto il mondo. I quali dimenticano che, nella loro folle ideologia escatologica, questi vedono con il secondo avvento di Cristo la fine definitiva dell’ebraismo attraverso la sua conversione al cristianesimo. Attenti a scegliervi gli amici, a volte sono peggiori dei vostri nemici!

  • C’è una cosa, sig. Londei, che lei vorrebbe dare per scontata nel suo arzigogolato discorso, l’affinità sul piano teologico fra cristianesimo e giudaismo. Io credo che non sia assolutamente così, tutt’altro.Semmai è per l’Islam che Cristo e la Vergine Maria sono figure degne di rispetto, anzi, per quanto ne so, Cristo è pure considerato un grande Profeta. Non mi risulta che altrettanto avvenga nel giudaismo. Nel Talmud addirittura si possono leggere pesanti insulti nei confronti del Cristo, che penso lei ben conosca ma che si guarda bene dal riportare. Questo evidentemente non basta a quella banda di esaltati che sono i cristiano sionisti americani ed i loro emuli europei, quelli che stravedono per i candidati repubblicani e che tanto piacciono ai sionisti di tutto il mondo. I quali dimenticano che, nella loro folle ideologia escatologica, questi vedono con il secondo avvento di Cristo la fine definitiva dell’ebraismo attraverso la sua conversione al cristianesimo. Attenti a scegliervi gli amici, a volte sono peggiori dei vostri nemici!

  • evidentemente lei sig. Goffredo ha letto un’altro articolo. Io ho detto che per gli islamici ebrei e cristiani sono nemici in egual misura. Non mi sono per niente addentrato in alcun discorso teologico. E anche su quello che ha scritto sulla figura di Gesù ci sarebbe da che ridire. Si ricordi che in questo preciso istante degli islamici stanno massacrando dei cristiani in qualche parte del mondo solo perché appunto cristiani. Le risulta che ciò avvenga o sia mai avvenuto da parte degli ebrei?

  • evidentemente lei sig. Goffredo ha letto un’altro articolo. Io ho detto che per gli islamici ebrei e cristiani sono nemici in egual misura. Non mi sono per niente addentrato in alcun discorso teologico. E anche su quello che ha scritto sulla figura di Gesù ci sarebbe da che ridire. Si ricordi che in questo preciso istante degli islamici stanno massacrando dei cristiani in qualche parte del mondo solo perché appunto cristiani. Le risulta che ciò avvenga o sia mai avvenuto da parte degli ebrei?

  • Goffredo – si vede proprio che tu vai in qualche circolo di sinistra…anche per l’ebraismo Gesù è una figura di massimo rispetto, per loro è un grand eprofeta ma non il messia. Pensa al Corano pieno di odio verso gli infedeli, cioè chi non è musulmano come viene trattato, a come vengono trattati i cristiani nei paesi arabi, vai a vedere quanti video su youtube fanno capire il loro odio verso l’occidente ed Israele: quest’ultimo è ormai circondato da decine di milioni di arabi ostili alla faccia della primavera araba, se si scatena una nuova guerra che al 99,99% verrà provocata dagli arabi aizzati dall’Iran per distruggere Israele lo stato ebraico avrà tutti i diritti di reagire con tutti i suoi mezzi a disposizione perchè lotterebbero per la loro sopravvivenza, per evitare una seconda shoah: ma naturalmente alle sinistre buoniste e pro-islam questo non importerà nulla, basterà solo far vedere che i guerrafondai sono gli israeliani anche se la ragione e il diritto è dalla loro…

  • Goffredo – si vede proprio che tu vai in qualche circolo di sinistra…anche per l’ebraismo Gesù è una figura di massimo rispetto, per loro è un grand eprofeta ma non il messia. Pensa al Corano pieno di odio verso gli infedeli, cioè chi non è musulmano come viene trattato, a come vengono trattati i cristiani nei paesi arabi, vai a vedere quanti video su youtube fanno capire il loro odio verso l’occidente ed Israele: quest’ultimo è ormai circondato da decine di milioni di arabi ostili alla faccia della primavera araba, se si scatena una nuova guerra che al 99,99% verrà provocata dagli arabi aizzati dall’Iran per distruggere Israele lo stato ebraico avrà tutti i diritti di reagire con tutti i suoi mezzi a disposizione perchè lotterebbero per la loro sopravvivenza, per evitare una seconda shoah: ma naturalmente alle sinistre buoniste e pro-islam questo non importerà nulla, basterà solo far vedere che i guerrafondai sono gli israeliani anche se la ragione e il diritto è dalla loro…

  • “Questo evidentemente non basta a quella banda di esaltati che sono i cristiano sionisti americani ed i loro emuli europei”. Queste le parole di Goffredo (ma non solo queste, tantissime altre, come tutti i suoi sballati discorsi), che evidentemente non riconosce nei “cristiano sionisti americani” quelli che continuano a salvargli il c..o, mentre i suoi amici adoratori del Corano, nell’esaltare Cristo e Maria, si imbottiscono di tritolo e al grido Allah akbar (Dio è il più grande) strappano e rubano la vita a quelli che non obbediscono ai loro precetti.
    Un consiglio Sig, Goffredo: abiuri la sua fede (che non so quale sia) e abbracci l’Islam, forse così saremo più compassionevoli leggendo i suoi (sempre) strampalati discorsi.

  • “Questo evidentemente non basta a quella banda di esaltati che sono i cristiano sionisti americani ed i loro emuli europei”. Queste le parole di Goffredo (ma non solo queste, tantissime altre, come tutti i suoi sballati discorsi), che evidentemente non riconosce nei “cristiano sionisti americani” quelli che continuano a salvargli il c..o, mentre i suoi amici adoratori del Corano, nell’esaltare Cristo e Maria, si imbottiscono di tritolo e al grido Allah akbar (Dio è il più grande) strappano e rubano la vita a quelli che non obbediscono ai loro precetti.
    Un consiglio Sig, Goffredo: abiuri la sua fede (che non so quale sia) e abbracci l’Islam, forse così saremo più compassionevoli leggendo i suoi (sempre) strampalati discorsi.