Israele: in caso di guerra con Hezbollah pioveranno 400-600 missili al giorno su Israele

La cosa era già nota, ma a rinfrescarci la memoria sul pericolo che rappresenta Hezbollah per Israele ci ha pensato un cablo diplomatico del 2009 diffuso ieri da Wikileaks secondo il quale gli americani già due anni fa erano a conoscenza che Hezbollah avrebbe potuto scatenare una incredibile pioggia di missili su Israele.

Nello specifico il cablo riporta della relazione fatta dal Senatore americano Ike Skelton al Dipartimento di Stato americano secondo la quale in caso di conflitto tra Israele ed Hezbollah, il gruppo terrorista sciita legato a Teheran sarebbe in grado di sparare tra i 400 e i 600 missili al giorno su Israele. Di questi almeno 100 raggiungerebbero  Tel Aviv. La relazione riporta anche che Hezbollah avrebbe a disposizione almeno 40.000 missili con portata di 150 Km, un certo numero di portata superiore di produzione iraniana e un enorme numero i missili a corto raggio.

Come detto la cosa era già nota. Quello che piuttosto stupisce è come l’amministrazione americana, pur essendo a conoscenza di tutto questo con una certa precisione, continui a perorare la causa del dialogo con l’Iran e come ancora si dia fiducia ad una missione come UNIFIL 2 che ha fallito in tutto e per tutto salvo nel compito (indotto) di fare da ombrello protettivo al riarmo di Hezbollah.

A tranquillizzare gli israeliani ci hanno pensato le dichiarazioni del Gen. Gabi Ashkenazi, il quale ha riferito che l’IDF si è preparato perfettamente per questo tipo di guerra su larga scala, sia in termini di addestramento dei militari, sia in termini tecnologici. Gabi Ashkenazi ha detto che l’intelligence israeliana è perfettamente a conoscenza dell’ubicazione di questi missili e che ha predisposto sia un sistema di difesa che un sistema di attacco per distruggere le postazioni lanciamissili di Hezbollah.

Anche sul fronte dei missili provenienti eventualmente dall’Iran il Gen. Ashkenazi è stato rassicurante. Da quando i radar individueranno il missile a quando lo stesso colpirà il suolo israeliano passeranno circa 10/12 minuti durante i quali la difesa antimissile israeliana avrà tutto il tempo di abbatterli.

Come si può vedere l’anno nuovo non inizia con buone notizie per il popolo israeliano. La minaccia iraniana (che si chiami Hezbollah o Hamas) è sempre più concreta e lo Stato ebraico si trova costretto ancora una volta a lottare per la propria sopravvivenza. Insomma, anno nuovo vecchi pericoli.

Sharon Levi

Recently Published Stories

Medio Oriente: gli errori di Obama, la follia di Trump

Quello che sta avvenendo in Medio Oriente nelle ultime settimane è qualcosa di molto serio, complesso e pericoloso, qualcosa che non avrebbe bisogno dell’afasia di Trump che sta consegnando la regione nelle mani di Putin

Tal Flicker

Vietare le manifestazioni sportive nei paesi arabi

Quanto successo all’atleta israeliano negli Emirati Arabi Uniti è qualcosa di gravissimo, come gravissimo è il silenzio delle “democrazie” occidentali di fronte a questo affronto allo sport oltre che a una intera nazione

Trump, l’uomo che ci sta “twittando” verso l’ignoto

Bisogna uscire dalla logica che “siccome Obama è stato un pessimo presidente quello che fa Trump va tutto bene” perché non è affatto così. Trump rischia di essere peggio di Obama

corruzione in italia

Ma siamo sicuri che il problema è l’immigrazione e non mafia, corruzione e ingiustizia sociale?

Per stare dietro al pur serio problema rappresentato dalla immigrazione clandestina di massa rischiamo di perdere di vista i veri problemi del Paese, cioè mafia, corruzione e ingiustizia sociale

mogherini

Il Diritto secondo la Mogherini

Mogherini docet: «il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha molti poteri, ma non quello

kurdistan trump

Trump tradisce vergognosamente il Kurdistan. Tutto chiacchiere e distintivo

Se il tradimento di Trump nei confronti dei curdi lo avesse fatto Obama a quest’ora sarebbe stato seppellito dalle critiche. Invece con Trump tutti vergognosamente zitti

Israele: in caso di guerra con Hezbollah…

by Franco Londei tempo di lettura: 2 min
2