Kabul: ecco il rock per la libertà contro le minacce talebane. Da vedere, ascoltare e diffondere

Si chiama “Kabul Dreams” il gruppo musicale formato da tre ragazzi afghani di tre etnie diverse e spesso in lotta tra di loro, quella uzbeka, quella tajika e quella pashtun. Con la loro musica lanciano un messaggio di pace e, soprattutto, di libertà.

Cantano in inglese per diffondere meglio il loro messaggio. La canzone più famosa si intitola “Crack in the Radio” (nel video sotto) ed è la storia di una ragazza afghana che lavora alla Rock Radio di Kabul. Per questa canzone che tocca argomenti tabù per gli estremisti (una donna che lavora in una radio rock dove il rock è considerato la musica di Satana) si sono guadagnati centinaia di minacce di morte. Per questo occorre sostenerli e diffondere il loro rock e il loro video. Vorrebbero vincere un “Grammy”, allora perché non aiutarli e, per una volta, premiare una musica di libertà che non siano solo parole al vento ma un vero e proprio messaggio di amore, di pace e di libertà? Buona visione e buon ascolto.

[vimeo]http://www.vimeo.com/10610947[/vimeo]

Recently Published Stories

kurdistan referendum

Kurdistan: forse non è proprio il momento migliore

Non basta essere determinati, forti e senza paura per affrontare una situazione come quella che si prospetta subito dopo il referendum, serve essere supportati pesantemente, serve avere sostegno militare e diplomatico, cosa che il Kurdistan oggi non ha

nazifascismo islamico

Vogliamo combattere il nazifascismo? Cominciamo dalla Fratellanza Musulmana

Vogliamo veramente parlare di nazifascismo contemporaneo e di come combatterlo anche attraverso la nuova legge Fiano? Bene, facciamolo, ma facciamolo seriamente partendo dal combattere la Fratellanza Musulmana

iran corea del nord

Iran e Corea del Nord: stesse minacce, reazioni diverse. Perché?

Come mai il mondo ignora completamente le gravissime minacce iraniane a Israele mentre per la Corea del Nord non si contano più le reazioni e le riunioni del Consiglio di Sicurezza dell’Onu?

Apologia del fascismo e il pericoloso DDL Fiano

Non mi piace il DDL Fiano, lo dico da antifascista convinto. Si presta a troppe interpretazioni e assomiglia tanto a un escamotage per silenziare il dissenso, fa cioè una cosa fascista che è proprio quello che dice di voler punire

11 settembre jihad globale

16 anni di Jihad globale e stiamo perdendo la guerra

A 16 anni dall’attacco alle torri gemelle ancora ci rifiutiamo di vedere la realtà e cioè che siamo in guerra con l’Islam, una guerra che noi ci rifiutiamo di combattere diventando facili prede della Jihad globale

nazifascismo italia

Nazifascismo in crescita in Italia. Le responsabilità della sinistra

Non sarebbe male per la sinistra fare un sano “mea culpa” sulla situazione che si è venuta a creare in Italia a causa di una politica stupida e arrogante

Kabul: ecco il rock per la libertà cont…

by Franco Londei tempo di lettura: 1 min
0