Migranti: l’Europa non può lasciare da sola l’Italia

migranti

Quanto accaduto ieri a Malta, quando le autorità dell’isola hanno rifiutato di soccorrere e accogliere 102 migranti nordafricani presi poi in carico dall’Italia, è un fatto gravissimo e criminale che deve far riflettere attentamente l’Unione Europea sia sulla permanenza di Malta nella UE che sul problema dei migranti che l’Italia è costretta ad affrontare da sola.

Intendiamoci, bene hanno fatto le autorità italiane a soccorrere e accogliere i 102 disperati che Malta ha criminalmente rifiutato e di certo non saranno quelle 102 persone a sconvolgere gli equilibri italiani (come non avrebbero sconvolto quelli maltesi), tuttavia non si può negare che vi sia un problema migranti che pesa completamente sulle spalle italiane dato anche che l’Italia ha una posizione geografica che ne fa la porta d’ingresso all’Europa.

Fino ad oggi tutti gli Stati europei se ne sono bellamente infischiati, anzi, qualcuno ha avuto persino il coraggio di protestare con l’Italia quando ai migranti veniva fornito un permesso di soggiorno provvisorio che nei fatti gli permetteva di muoversi liberamente all’interno dell’area Schengen. Insomma, l’Italia li accoglie e l’Italia se le deve tenere e gestire rigorosamente all’interno dei propri confini.

Questa linea politica dell’Unione Europea sui migranti non è più tollerabile. L’Europa deve farsi carico dei migranti che l’Italia accoglie, deve partecipare alle spese del soccorso in mare, i migranti vanno distribuiti in maniera equa tra i vari Paesi europei o, se non ne hanno il Diritto, devono essere espulsi e riportati nei loro Paesi di origine. Lasciare tutto sulle spalle italiane, come sta facendo l’Unione Europea, non è più una cosa fattibile.

Anche sui richiedenti asilo, discorso ben diverso da quello dei semplici migranti, la legislazione internazionale deve essere cambiata. In base alle leggi vigenti in Europa (Regolamento di Dublino) il richiedente asilo ha il Diritto di richiedere asilo al primo Paese europeo dove sbarca. Non può chiedere, per fare un esempio, asilo politico alla Germania se si trova in Italia all’atto della richiesta. Questo cosa comporta per il nostro Paese? Che essendo il punto di approdo naturale si debba assorbire praticamente tutte le richieste di asilo, anche di quelli che per varie ragioni –ricongiungimento famigliare o altro – quella richiesta la vorrebbero fare ad altri Paesi.

In sostanza l’Italia non è solo la prima linea per quanto riguarda le migrazioni ma è anche il ricettore di tutte le istanze di asilo politico, il tutto senza che gli altri Paesi europei muovano un dito lasciando sostanzialmente l’Italia da sola ad affrontare questo problema che sta diventando enorme.

E’ chiaro che questa cosa non può andare avanti così e che l’Unione Europea si debba assumere le proprie responsabilità, non solo con una variazione al Regolamento di Dublino per quanto concerne i richiedenti asilo, ma anche su una redistribuzione dei flussi migratori in tutti i Paesi dell’Unione. A parole sono tutti bravi a riempirsi la bocca con la frase “Diritti Umani”, ma nei fatti se ne lavano allegramente le mani e l’episodio di Malta avvenuto ieri e li a dimostrarlo.

Recently Published Stories

Medio Oriente: gli errori di Obama, la follia di Trump

Quello che sta avvenendo in Medio Oriente nelle ultime settimane è qualcosa di molto serio, complesso e pericoloso, qualcosa che non avrebbe bisogno dell’afasia di Trump che sta consegnando la regione nelle mani di Putin

Tal Flicker

Vietare le manifestazioni sportive nei paesi arabi

Quanto successo all’atleta israeliano negli Emirati Arabi Uniti è qualcosa di gravissimo, come gravissimo è il silenzio delle “democrazie” occidentali di fronte a questo affronto allo sport oltre che a una intera nazione

Trump, l’uomo che ci sta “twittando” verso l’ignoto

Bisogna uscire dalla logica che “siccome Obama è stato un pessimo presidente quello che fa Trump va tutto bene” perché non è affatto così. Trump rischia di essere peggio di Obama

corruzione in italia

Ma siamo sicuri che il problema è l’immigrazione e non mafia, corruzione e ingiustizia sociale?

Per stare dietro al pur serio problema rappresentato dalla immigrazione clandestina di massa rischiamo di perdere di vista i veri problemi del Paese, cioè mafia, corruzione e ingiustizia sociale

mogherini

Il Diritto secondo la Mogherini

Mogherini docet: «il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha molti poteri, ma non quello

kurdistan trump

Trump tradisce vergognosamente il Kurdistan. Tutto chiacchiere e distintivo

Se il tradimento di Trump nei confronti dei curdi lo avesse fatto Obama a quest’ora sarebbe stato seppellito dalle critiche. Invece con Trump tutti vergognosamente zitti

Migranti: l’Europa non può lasciare d…

by Franco Londei tempo di lettura: 2 min
1