Blog Opinioni

Mogherini, il suo silenzio fomenta gli attentati in Israele

So che quello che sto per dire non piacerà alla Mogherini che magari si sentirà offesa e diffamata, ma siccome la sig.ra Mogherini si becca un bello stipendio anche con i soldi miei, come minimo si deve sorbire le mie critiche di opinione e dato che la stessa sig.ra Mogherini rappresenta tutta l’Unione Europea, e quindi anche me, mi permetto di esprimere ancora una volta una opinione sul suo drammatico operato degli ultimi giorni.

Facciamo il punto della situazione. La signora in oggetto si è recata in Israele come prima visita del suo mandato e invece di condannare con fermezza l’istigazione alla violenza di Abu Mazen (Fatah) e di Hamas, ha difeso a spada tratta le ridicole argomentazioni palestinesi. Invece di condannare il lancio di missili da parte di Hamas contro Israele si è permessa d lanciare una minaccia a chi si difende affermando che “il mondo non tollererà una quarta guerra a Gaza”, come a dire che il mondo non tollererà che Israele si difenda. Non solo, ha detto che Gerusalemme Est deve essere la capitale del nuovo “stato Palestinese”, chissà poi perché dato oche su Gerusalemme non hanno proprio alcun diritto. Bene, se io fossi un terrorista ne dedurrei che l’Europa sta con me e contro Israele.

Il risultato di questa “splendida e tempestiva visita” lo abbiamo visto oggi in Israele con due attacchi terroristici e, ancora prima, lo abbiamo visto ieri con la vergognosa dichiarazione via Twitter del Grande Ayatollah Ali Khamenei che sostanzialmente spiega perché bisognerebbe distruggere Israele.

Naturalmente la sig.ra Mogherini nemmeno se lo è sognato di condannare con fermezza le dichiarazioni di Khamenei o gli attentati in Israele. Della serie chi tace acconsente.

Sbaglio quindi se dico che con il suo silenzio la sig.ra Mogherini di fatto fomenta gli attacchi terroristici in Israele e avvalla la linea iraniana che vuole la distruzione di Israele?