nazisti cappuccetto rosso

I nazisti e Cappuccetto Rosso

Onestamente non mi spiego come gli amici di Israele possano gioire per l’avanzata della ultradestra nazista, non mi spiego come possano sminuire il pericolo cercando di farli passare come un normale partito di destra. E se poi a farlo sono addirittura degli ebrei allora…

Questa storia dell’ultradestra tedesca che fa il pieno di voti e dei “liberali di destra” italiani che ne gioiscono mi ricorda tanto la favola di Cappuccetto Rosso quando il lupo travestito da nonnina inganna la giovane e se la mangia.

E’ così che vedo l’ultradestra e non solo quella tedesca. La vedo come un lupo travestito per ingannare gli ingenui per poi fagocitarseli alla prima occasione, un lupo cattivo non un lupacchiotto che ulula alla luna, non un pericolo lieve ma un pericolo reale e concreto.

E francamente non me ne può fregare di meno se osteggiano l’Islam e dicono di amare Israele. Non credo che un nazista possa amare Israele perché lo Stato Ebraico è nato come ultimo margine di difesa per il popolo ebraico proprio a seguito di quello che hanno fatto i nazisti il secolo scorso. Per questo mi appare francamente incomprensibile come alcune persone di fede ebraica possano sminuire il rischio che rappresenta l’avanzata delle ultradestre e addirittura arrivare a difenderle. Scusate ma proprio non lo capisco.

Un nazista è un nazista. Non c’è il mezzo nazista o il nazista light. Al massimo possono essere nazisti radical chic, giusto quel tanto che basta per ingannare gli ingenui che trovano sul loro cammino e portarli dalla loro parte. Fagocitarli come fa il lupo di Cappuccetto Rosso.

Se dobbiamo combattere il nazismo islamico alleandoci o accettando i nazisti di casa nostra allora è meglio combattere da soli. Se non ci fregano i primi lo faranno i secondi. Per di più non credo che questi nazistelli siano utili alla causa, né a quella di combattere l’integralismo islamico né a quella della difesa di Israele. Sono nazisti, punto.

Recently Published Stories

Quando i “giornalisti” vogliono fare Oriana Fallaci

Oriana Fallaci era una professionista, non diffondeva odio generalizzato a differenza di quello che stanno facendo alcuni giornalisti che si definiscono “suoi eredi”

Medio Oriente: gli errori di Obama, la follia di Trump

Quello che sta avvenendo in Medio Oriente nelle ultime settimane è qualcosa di molto serio, complesso e pericoloso, qualcosa che non avrebbe bisogno dell’afasia di Trump che sta consegnando la regione nelle mani di Putin

Tal Flicker

Vietare le manifestazioni sportive nei paesi arabi

Quanto successo all’atleta israeliano negli Emirati Arabi Uniti è qualcosa di gravissimo, come gravissimo è il silenzio delle “democrazie” occidentali di fronte a questo affronto allo sport oltre che a una intera nazione

Trump, l’uomo che ci sta “twittando” verso l’ignoto

Bisogna uscire dalla logica che “siccome Obama è stato un pessimo presidente quello che fa Trump va tutto bene” perché non è affatto così. Trump rischia di essere peggio di Obama

corruzione in italia

Ma siamo sicuri che il problema è l’immigrazione e non mafia, corruzione e ingiustizia sociale?

Per stare dietro al pur serio problema rappresentato dalla immigrazione clandestina di massa rischiamo di perdere di vista i veri problemi del Paese, cioè mafia, corruzione e ingiustizia sociale

mogherini

Il Diritto secondo la Mogherini

Mogherini docet: «il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha molti poteri, ma non quello

I nazisti e Cappuccetto Rosso

by Franco Londei tempo di lettura: 1 min
1