Blog Opinioni

Senza Israele il mondo sarebbe meraviglioso (disse l’erede di Hitler al puffo malefico)

Il premier turco, Ahmet Davutoglu, ha detto che «le provocazioni israeliane non fanno altro che esasperare l’estremismo islamico». Insomma, se oggi c’è l’estremismo islamico la colpa è di Israele che ha il torto di difendersi dagli attacchi di chi lo vuole distruggere.

Certo, se Israele permettesse ad Hamas e ad Hezbollah di lanciare i loro missili senza intercettarli, se permettesse loro di fare liberamente gli attentati e di ammazzare qualche migliaio di ebrei, se Israele permettesse al mondo arabo, quello moderato come la Turchia per carità, di invadere lo Stato Ebraico il terrorismo islamico non esisterebbe, i vignettisti di Charlie Hebdo sarebbero vivi, Boko Haram andrebbe a messa, l’ISIS pianterebbe fiorellini, Al Qaeda si rinchiuderebbe in convento, i gay sarebbero liberati in Iran, le donne guiderebbero nude in Arabia Saudita. E chiaro no?

Peccato che ci sia Israele e quella sua inaccettabile volontà di sopravvivere e di combattere per la propria esistenza a rovinare questo mondo idilliaco. Pensate che bello vedere gli shebab (come li chiama la scema del villaggio) finalmente disoccupati, perché tramare per ammazzare israeliani è un lavoro, e magari cercarsi pure un lavoro onesto, oppure vedere al-Baghdadi piantare pomodori e patate come faceva il buon Vito Corleone quando andò in pensione, vedere Khamenei baciare in bocca il suo barbuto vicino o incontrare i miliziani di Boko Haram con una matita in mano invece del mitra.

Ma è chiaro che fino a che c’è Israele tutto questo sarà impossibile. Lo ha specificato bene Ahmet Davutoglu a un euforico Abu Mazen, che per dirla tutta non era euforico per le parole del turco ma perché finalmente il Franco Svizzero si è rivalutato sull’Euro e non è cosa da poco visti i conti a dieci cifre in Franchi Svizzeri che il puffo malefico ha in Svizzera. E ti credo che poi ride sempre.

Insomma, gli israeliani la devono smettere di rompere le palle con questa storia che vogliono sopravvivere, se vogliamo un mondo migliore Israele deve scomparire e gli israeliani devono rassegnarsi ad essere annientati. E se lo dice l’erede del figlioccio bastardo di Hitler (Erdogan), c’è da credergli. O NO?