Somalia: guerra ai crociati. Al-Shabaab entra formalmente in Al Qaeda

Il conflitto in Somalia da ieri assume formalmente una nuova dimensione. In un messaggio video distribuito su alcuni forum jihadisti, il leader di Al Qaeda, Ayman al-Zawahiri, ha annunciato l’ingresso ufficiale del gruppo somalo degli Al-Shabaab nella galassia qaedista.

Nel messaggio al-Zawahiri ha detto di “avere una buona notizia per il mondo islamico e una pessima notizia per i crociati” annunciando l’ingresso ufficiale del gruppo somalo in Al Qaeda e chiamando subito dopo “tutti gli islamici di buona volontà e di comprovata fede alla difesa della Somalia dagli attacchi dei crociati”. Il leader qaedista si riferisce all’attacco portato dalle truppe keniote ed Etiopi ad Al-Shabaab, attacco che nelle ultime settimane ha costretto i terroristi islamici somali a ritirarsi dalla capitale Mogadiscio e a lasciare il controllo di diverse città.

Il messaggio di Ayman al-Zawahiri è il primo importante riconoscimento di Al Qaeda al gruppo di Al-Shaabab e comporta anche una sostanziale chiamata alle armi per gli Jihadisti di tutto il mondo “invitati” da al-Zawahiri a recarsi in Somalia per combattere la guerra santa contro i crociati e a trasformare il Paese africano nel nuovo Afghanistan.

Nella seconda parte del messaggio Ayman al-Zawahiri ha parlato della guerra dei crociati all’Islam e ha esortato tutti i fedeli islamici a portare la guerra santa in tutte le città del mondo.

Secondo Protocollo

Recently Published Stories

Medio Oriente: gli errori di Obama, la follia di Trump

Quello che sta avvenendo in Medio Oriente nelle ultime settimane è qualcosa di molto serio, complesso e pericoloso, qualcosa che non avrebbe bisogno dell’afasia di Trump che sta consegnando la regione nelle mani di Putin

Tal Flicker

Vietare le manifestazioni sportive nei paesi arabi

Quanto successo all’atleta israeliano negli Emirati Arabi Uniti è qualcosa di gravissimo, come gravissimo è il silenzio delle “democrazie” occidentali di fronte a questo affronto allo sport oltre che a una intera nazione

Trump, l’uomo che ci sta “twittando” verso l’ignoto

Bisogna uscire dalla logica che “siccome Obama è stato un pessimo presidente quello che fa Trump va tutto bene” perché non è affatto così. Trump rischia di essere peggio di Obama

corruzione in italia

Ma siamo sicuri che il problema è l’immigrazione e non mafia, corruzione e ingiustizia sociale?

Per stare dietro al pur serio problema rappresentato dalla immigrazione clandestina di massa rischiamo di perdere di vista i veri problemi del Paese, cioè mafia, corruzione e ingiustizia sociale

mogherini

Il Diritto secondo la Mogherini

Mogherini docet: «il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha molti poteri, ma non quello

kurdistan trump

Trump tradisce vergognosamente il Kurdistan. Tutto chiacchiere e distintivo

Se il tradimento di Trump nei confronti dei curdi lo avesse fatto Obama a quest’ora sarebbe stato seppellito dalle critiche. Invece con Trump tutti vergognosamente zitti

Somalia: guerra ai crociati. Al-Shabaab …

by Franco Londei tempo di lettura: 1 min
0