Blog Medio Oriente

Una flotilla per Wadi (una idea per Vauro)

wadi-vauro-sassi

Oggi mi sento buono, così ho deciso di lanciare una idea ai pacivendoli indignati per il non arresto di Wadi, il bambino palestinese beccato con il sasso in mano: perché non facciamo una flottilla per Wadi? Gli potremmo portare un po’ di sanpietrini dall’Italia, così non deve nemmeno faticare tanto la prossima volta che lancia una pietra sull’auto di una famigliola israeliana.

Chissà se Vauro leggerà questa mia proposta. Altro che flotilla per Gaza, o per quei poveri disgraziati (loro si) massacrati in Siria. Che ce ne facciamo di una flotilla che non fa odiens? Figuriamoci di una che non attira finanziamenti.

No, credetemi, una bella flotilla per Wadi è proprio quello che ci vuole. Se poi quei cattivoni di isaraeliani provano a fermarci  li seppelliamo con i sampietrini.

Suvvia, raduniamo un po’ di no tav, qualche anarchico dei centri sociali, qualche vecchio comunista duro e puro, un paio di nazisti (che possono sempre far comodo), una decina di jihadisti e qualche bravo operatore video, che a palliwood non deve mai mancare. Smantelliamo qualche piazza italiana (che tanto, con la crisi, sono sempre deserte) e carichiamo le nostre pietruzze sulla nave per la Palestina.

E’ ora di finirla di lasciare i tanti Wadi palestinesi solo con qualche pietruzza che al massimo fa andare fuori strada una famigliola e quasi ammazza qualche bambino israeliano. E’ quel “quasi ammazza” che stona parecchio. Con i sampietrini forniti da noi vedrete che tutto cambierà.

Chissà se quello stronzo di Vauro mi legge………