Medio Oriente

Home Blog Medio Oriente Page 3

Qualcosa di importante sta avvenendo in Medio Oriente

In Medio Oriente sta avvenendo qualcosa che potrebbe rompere le uova nel paniere di quella grande massa di odiatori che da decenni vivono grazie al conflitto israelo-palestinese e che lavorano costantemente contro la pace ben consci che se proprio la pace dovesse scoppiare rimarrebbero senza lavoro. Gli Stati Arabi e gli israeliani si stanno mettendo d’accordo per una pace negoziata senza che né i palestinesi né tanto meno le cosiddette “potenze occidentali” ci possano mettere becco.

I tunnel di Hezbollah costruiti sotto gli occhi di UNIFIL

Anche Hezbollah sta costruendo tunnel del terrore che attraversano il confine israeliano, sia per posizionare i missili in previsione di una guerra con Israele che per organizzare sortite in territorio israeliano. A rivelarlo è un documento pubblicato ieri dal quotidiano libanese as-Safir.

Quei sensazionalisti che vorrebbero la guerra in Medio Oriente

Nel leggere un articolo di Libero mi è venuto da pensare a quanti idioti in occidente (e non solo) si augurino una guerra in Medio Oriente che coinvolga Israele. Ce ne sono di tutti i tipi, sia di quelli che dicono di parteggiare per gli israeliani che quelli che invece sono contro. A unirli è questa assurda smania di vedere lo Stato Ebraico in guerra, che “asfalti” o che venga “asfaltato” (D-o come odio questo termine).

Israele: 68 anni di lotta per la sopravvivenza

Parlare di Israele e del suo 68esimo compleanno senza ricordare che sin dal giorno della sua nascita questo piccolo e orgoglioso Stato ha subito un continuo attacco militare volto a distruggerlo, sarebbe come parlare del nulla. In questi giorni in cui ricorre il compleanno di Israele non si può fare a meno di soffermarci a pensare come questa oasi di democrazia in un Medio Oriente in fiamme abbia avuto e abbia ancora oggi non solo tutto il mondo musulmano contro, ma anche buona parte del mondo cosiddetto “libero”.

Conflitto israelo-palestinese: la soluzione è lasciare i palestinesi al loro destino

Il conflitto israelo-palestinese è senza ombra di dubbio il più controverso conflitto che ci sia sulla terra. Non c’è un’altra controversia che focalizzi così tanto l’attenzione della opinione pubblica mondiale. Lo status di vittime acquisito dai palestinesi nel corso degli anni è diventato così cronico da essere ormai una parte inscindibile della storia tanto che gli stessi palestinesi faticano a farne a meno ben sapendo che è l’unico status in grado di sollevarli dalle loro responsabilità e di garantire loro copiosi finanziamenti a fondo perduto.

Messaggio di Israele ai nemici: “arrendetevi, siete circondati”

Discutere di Israele e di questione palestinese con gli odiatori di professione, quelli che di tutto quello che accade nel mondo incolpano Israele, non è una cosa semplice. Molti di loro sono ideologicamente ottusi, portano avanti una linea anti-israeliana e antisemita a prescindere (loro la chiamano antisionista per addolcire la pillola, ma è puro antisemitismo). Però ormai sai come sono e sai che la questione è meramente ideologica. Il difficile comincia quando devi convincere l’uomo della strada non ideologizzato imbottito di false informazioni sul conflitto arabo-israeliano.

Israele sotto pesante attacco terroristico, ma il mondo tace

E’ davvero incredibile come il mondo taccia in merito al pesantissimo attacco terroristico di cui è vittima Israele e in particolare i suoi cittadini. Di seguito riportiamo la cronologia degli attentati avvenuti ieri in Israele contro cittadini inermi (grazie a Tali per il suo puntuale e prezioso resoconto)

Il pragmatismo di Gentiloni e la cecità del mondo sull’Iran

Sulla politica in Medio Oriente ho sempre pensato di essere un pragmatico, cioè, se per esempio vengo a sapere che gli israeliani parlano sottobanco con Hamas non mi scandalizzo più di tanto. Se Israele si accorda con l’Arabia Saudita in configurazione anti-Iran per me ci può stare. In Medio Oriente nulla è quello che appare, questo l’ho sempre saputo. Ma di recente il mio (auto-presunto) pragmatismo è andato a farsi benedire, demolito letteralmente dalla brutale realtà della nuova politica mediorientale.

La vera minaccia iraniana per Israele

Una premessa: ritengo che l’accordo sul nucleare iraniano firmato dalle grandi potenze sia un vero e proprio omicidio/suicidio assistito, omicidio nei confronti di Israele, suicidio per tutto il mondo libero. Detto questo, ritengo però che nell’immediato la vera minaccia iraniana nei confronti di Israele sia un’altra.

Cosa comporta per i palestinesi la nascita della Palestina

OK, facciamo nascere questa Palestina, anche se il popolo palestinese non è mai esistito (e non tirate fuori la storia dei filistei), anche se la Cisgiordania dovrebbe essere parte della Giordania e Gaza parte dell’Egitto, anche se ci sarebbero popoli che ne hanno molto più Diritto (penso ai curdi), facciamo nascere questa benedetta Palestina e non pensiamoci più.

1,595FansLike
629FollowersFollow
113FollowersFollow

Ultimi articoli

Io non ce l’ho con Salvini, è lui che ce l’ha...

Da più parti mi sono arrivati “rimbrotti” secondo i quali io ce l’avei con Salvini, mi hanno accusato di avercela con lui perché lo...