Medio Oriente

Home Blog Medio Oriente Page 3

Israele, con l’Iran alle porte serve risolvere la questione palestinese

Ormai della questione palestinese ne hanno le scatole piene anche gli arabi che pure l’hanno inventata. Non lo possono dire apertamente ma la decadenza della ANP da un lato e quella di Hamas dall’altro a causa dello stop ai finanziamenti a pioggia da parte dei paesi arabi del Golfo non ha bisogno di conferme, è evidente.

Gli Stati Uniti e non Putin rimangono i migliori alleati di Israele

Chi mi conosce sa che non ho in simpatia Barack Obama, lo ritengo il maggior responsabile dell’attuale macello che c’è in Medio Oriente e in Nord Africa. Ha concluso un accordo sul nucleare iraniano che grida vendetta e che probabilmente ha consegnato all’Iran la potenzialità nucleare, anche se forse non subito. Tuttavia è indubbio che gli Stati Uniti rimangono i migliori alleati di Israele, nonostante Obama e la sua guerra personale con Netanyahu.

Medio Oriente: come è cambiata la visione strategica araba, a dispetto degli odiatori

Definire il Medio Oriente il punto più caldo del mondo non è certo una esagerazione. Ogni cosa che avviene nella regione, specie se riguarda Israele, viene immancabilmente amplificata e non di rado distorta dai media mondiali.

Alla svendita del Kurdistan siriano partecipano tutti

Parliamoci chiaro, sono mesi che vado dicendo che Erdogan non avrebbe mai permesso ai curdi siriani di fare qualcosa di simile a quanto fatto dai curdi iracheni, cioè creare una regione indipendente o semi-indipendente in Siria, al confine con la Turchia. E purtroppo i fatti mi stanno dando ragione.

E a Teheran gli Ayatollah si sfregano le mani

Già li vedo gli Ayatollah eccitati per l’incontro tra Putin ed Erdogan mentre tutto intorno il mondo guarda e tace, non fa un fiato mentre i due bulletti si danno pacche sule spalle e decidono come cambiare gli equilibri in Medio Oriente.

Obama, i Fratelli Musulmani e il Medio Oriente. Quale eredità?

Chiunque vinca tra Hillary Clinton e Donald Trump avrà a che fare con la pesantissima eredità di Obama, con il disastro a livello internazionale che lascia il peggior Presidente americano che la storia ricordi.