Mogherini contro Israele. Renzi tace (e acconsente)

By , in Blog Opinioni on . Tagged width: , , ,

Lo dico sinceramente, non mi ha stupito la decisione della Mogherini di prendere posizione contro Israele aderendo (e facendoci aderire l’Italia) al boicottaggio delle aziende israeliane nei territori contesi. La nostra Ministra degli Esteri ha ampiamente dimostrato come la pensa e da che parte sta. La cosa che mi ha meravigliato è il silenzio/assenso di Renzi.

Ma come, in campagna elettorale fa il democratico e poi non solo mette una comunista filo-araba al Ministero degli Esteri, ma con il suo silenzio approva tacitamente anche la sua politica nei confronti di Israele? Va bene copiare la politica di Obama, ma se si potesse evitare di copiare anche i disastri fatti dal Presidente americano in politica estera non sarebbe male.

Perché Renzi tace? Non era forse lui che individuava nell’Iran e negli arabi gli ostacoli alla pace in Medio Oriente? Se ha cambiato idea lo dica apertamente, se non altro i tanti moderati e democratici che lo hanno votato sapranno che li ha ingannati. Se Renzi, come la Mogherini e Obama, preferisce il terrorismo alla democrazia lo deve dire, se preferisce vedere l’islam integralista trionfare sulla democrazia lo deve ammettere per non prendere per i fondelli gli italiani. Se invece non è così farebbe meglio a riprendere la Mogherini e a cambiare immediatamente atteggiamento.

Ma sapete che vi dico? Ho ancora grande fiducia in Matteo Renzi ma le ultime scelte non mi convincono proprio. Dato che si atteggia a “uomo sincero” dica onestamente e apertamente cosa ne pensa, altrimenti non ci rimane altro che prendere atto che acconsente.