Politica

Ma lo avete capito cosa ha fatto Renzi, oppure no?

Invece di insultarlo lo dovreste ringraziare. Ha cambiato il gioco e i giocatori e in un colpo solo ha fatto fuori i grillini senza concedere nulla ai sovranisti

Adesso quelli che leggono solo il titolo, nel leggere il nome di Renzi si bloccheranno e commenteranno ad minchiam senza nemmeno leggere quello che c’è sotto.

Ok, lo metto tra i rischi del fare un titolo così diretto e, soprattutto, di inserirci il nome dell’odiato senatore fiorentino.

Quelli che leggono Il Fatto Quotidiano cominceranno a commentare borbottando “Renzie”, appellativo che insieme a “Giuseppi” distingue in due secondi chi ha il cervello in pappa e chi no.

Chi invece sarà incuriosito di vedere come la pensa il sottoscritto, per nulla renziano, continuerà a leggere queste poche righe, magari cercando di ragionarci un po’ su.

Che poi lo scopo di chi come me ha questi blog di nicchia è proprio quello di attivare ragionamenti.

Dicevamo: ma lo avete capito cosa ha fatto Renzi, oppure no? Avete capito che in un colpo solo l’ex Primo Ministro ha cambiato il gioco e i giocatori?

Che, comunque andrà a finire, ha fatto fuori i grillini i quali ormai da troppo tempo tenevano in ostaggio il Parlamento con numeri che non sono più collegati alla realtà?

Lui aveva capito che l’unico modo di liberarsi dei grillini era andare ad elezioni oppure portare Mario Draghi a Palazzo Chigi.

L’altra sera il Presidente della Repubblica ha spiegato benissimo il perché non possiamo andare ad elezioni, checché ne dica Giorgia Meloni. Rimaneva solo Draghi.

Invece di insultarlo o di dargli del picconatore, dovreste ringraziarlo, pagarlo, fare una donazione alla sua fondazione. Vi ha liberati dei grillini senza mandare al potere Salvini e la Meloni. E vi sembra una cosa facile? Vi sembra che possa essere alla portata di tutti?

Solo al PD ancora non lo hanno capito bene. Ma ci arriveranno anche loro, con i loro tempi.

Posted by
Franco Londei

Politicamente non schierato. Voto chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia

Tweet
Share
WhatsApp