In Germania nasce il partito anti-islamico, ma è nazismo

In Germania nasce il partito anti-islamico, o almeno questa sarebbe l’intenzione del Movimento Pegida, un movimento anti-islamico e anti-immigrazione di estrema destra che sta avendo un discreto successo in Germania.

Ad annunciarlo è stato ieri Lutz Bachmann, leader di Pegida e probabile futuro capo del nuovo partito anti-islamico che si chiamerà FDDV (Freiheitlich Direktdemokratische Volkspartei), anche se Bachmann nega di mirare alla leadership politica del nuovo partito.

Lutz Bachmann è molto noto in Germania per le sue posizioni fortemente anti-islamiche e anti-immigrazione. Diverse volte è stato multato per incitamento all’odio razziale ma, nonostante questo, sta ottenendo sempre più seguito tra i tedeschi che non apprezzano la politica di accoglienza della Merkel e che vorrebbero mettere al bando l’Islam come religione.

Bachmann ha detto che comunque il nuovo partito anti-islamico non si scontrerà con l’altro partito tedesco di estrema destra, Alternative für Deutschland (AfD) e che anzi i due partiti dovrebbero lavorare insieme per impedire l’slamizzazione dell’Europa. Va detto però che oltre ad essere fortemente contrari all’Islam, sia il Movimento Pegida che il partito AfD hanno al loro interno componenti fortemente antisemite e che gli ebrei non sono visti in maniera molto differente da come vengono visti i musulmani. Questo preoccupa moltissimo le autorità tedesche che vedono nella convergenza ideologica di Pegida e del AfD una riedizione del nazionalsocialismo che contribuì alla nascita del nazismo e di questo né la Germania né l’Europa ne hanno bisogno.

Si ha l’impressione che queste persone usino il crescente disappunto verso l’Islam e verso le sbagliate politiche di immigrazione abbinate alla crescita del pericolo terrorismo di matrice islamica per rispolverare vecchie logiche naziste. Sottovalutarli sarebbe un errore madornale come è un errore continuare a minimizzare gli attentati di matrice islamica perché così facendo non si fa altro che portare acqua fresca al mulino del redivivo partito nazista. Per contrastare la crescita del nuovo nazismo serve una politica diversa nei confronti dell’estremismo islamico e una politica più oculata sulla immigrazione, diversamente questi movimenti nazisti sono destinati a crescere. Ribadisco quindi con forza che solo una cattiva sinistra poteva riportare questa gente in Europa.

Israele: approvata legge che permette di cacciare politici che fomentano odio

La Knesset, il Parlamento israeliano, ha approvato ieri una legge che permette di cacciare i politici e parlamentari…

Comments1

  1. Il problema va risolto alla radice, e soprattutto col cervello non con la violenza.
    USA, Russia, Gran Bretagna, Francia e altri Stati maggiori stanno finanziando e incentivando questa guerra, e il resto dell’Europa sta a guardare. Gli Islamici sono il braccio non la mente.

Comments are closed.

You May Also Like