Nuovo sondaggio in Israele: Gantz batte Netanyahu

Il nuovo sondaggio politico in Israele rivela che nonostante l’uscita dal Governo, Benny Gantz è saldamente in testa nelle previsioni anche se lo stesso sondaggio rivela che in caso di elezioni nessuno potrebbe governare senza una alleanza con i partiti arabi
benny gantz sondaggio in israele benny gantz sondaggio in israele

Il presidente di Unità Nazionale Benny Gantz batterebbe il Primo Ministro Benjamin Netanyahu se le elezioni si tenessero oggi, secondo un nuovo sondaggio pubblicato pochi giorni dopo l’atteso ritiro del suo partito dal governo.

Il sondaggio Maariv, che giunge anche a seguito del salvataggio di quattro ostaggi di Hamas a Gaza lo scorso fine settimana, dà a Gantz il 41% contro il 35% di Netanyahu, rimanendo stabile nell’ultima settimana.

Gli intervistati preferiscono anche Gantz come premier rispetto al presidente di Yisrael Beytenu Avigdor Liberman, rispettivamente con il 42% e il 21%, secondo il sondaggio.

Tuttavia, il divario tra Netanyahu e Liberman, secondo il sondaggio, è di soli due punti percentuali, con il 37% che sostiene il premier rispetto al 35% del leader di Yisrael Beytenu.

Il sondaggio mostra pochi movimenti nei blocchi generali, assegnando 52 seggi alla coalizione di governo di Netanyahu e 58 all’opposizione. Ciò significa che se le elezioni si tenessero oggi, nessuno dei due blocchi sarebbe in grado di formare una coalizione senza il sostegno dei partiti arabi.

A otto mesi dall’inizio della guerra a Gaza, scatenata dal massacro del 7 ottobre perpetrato da Hamas nel sud di Israele, il sondaggio rileva che la stragrande maggioranza degli israeliani ritiene che il Paese abbia fallito nelle pubbliche relazioni globali intorno al conflitto in corso.

Il sondaggio ha un margine d’errore del 4%