Franco Londei
Opinioni del tutto personali

San Mattarella pensaci tu perché altrimenti davvero andremo a sbattere

Ormai è chiaro, palese a tutti, che siamo in mano a una manica di incapaci, quelli che sono al governo e quelli che sono all’opposizione che non sono in grado di andare oltre a qualche vetusto slogan (ma che porta sempre voti).

Personalmente non amo schierarmi con qualcuno ma mi piace chi va dritto alla questione, di qualsiasi partito esso sia. Ieri lo ha fatto Carlo Calenda con un video (a mio avviso troppo breve) dove spiega e un po’ argomenta perché chi ci governa è un incapace.

Sempre ieri al Senato lo ha fatto tardivamente anche Matteo Renzi e spero (ma ci credo poco) che la minaccia di ritirare i ministri e i sottosegretari, cioè l’appoggio di Italia Viva, sia reale e non un bluff.

In fondo che sia un governo di incapaci lo sa anche il Premier Conte, altrimenti non avrebbe cercato di saltare a piè pari i suoi ministri e il Parlamento per la gestione del Recovery Fund e per presentare il Recovery Plan.

Escludendo a priori di andare ad elezioni in questo momento, cioè nel mezzo di una pandemia e con centinaia di morti ogni giorno (credo che anche i più neri dei neri ne siano consapevoli anche se sostengono il contrario), Mattarella e solo Mattarella dovrebbe mettere insieme una squadra di esperti (non c’è solo Draghi anche se il vero fuoriclasse è lui) in grado di presentare un piano di spesa credibile (Recovery Plan) e un progetto di sviluppo per il Paese. Insomma, il vecchio caro Governo tecnico che metta d’accordo tutti.

Non vedo altre vie per esautorare i tanti (tantissimi) incapaci e fuggiti di casa che siedono in Parlamento e al Senato. Non vedo altre vie per dare al paese un governo non politico, cioè che faccia solo cose utili all’Italia e agli italiani senza pensare a fare ciò che politicamente gli è più conveniente, perché adesso di questo non abbiamo bisogno.