Medio Oriente

Amnesty: «Israele è obbligato a dare i vaccini ai palestinesi»

Israele è obbligato a dare i vaccini ai palestinesi in quanto “potenza occupante”. A sostenerlo è Amnesty International con una dichiarazione diffusa ieri.

Secondo la nota ONG che una volta (tanto tempo fa) vinse anche il Nobel per la pace ma che da allora nemmeno il suo fondatore, Peter Benenson, riconosceva più, Israele sarebbe tenuto a fornire i vaccini ai palestinesi in Giudea e Samaria e anche a quelli di Gaza in quanto il Diritto Internazionale obbliga la potenza occupante a farsi carico della salute delle popolazioni sotto “occupazione”.

Allora, cercherò di spiegarlo nel modo più semplice possibile. Per quanto riguarda Gaza il problema non si pone. La Striscia di Gaza è stata definitivamente sgomberata nel 2005 dopo di che è passata prima sotto il controllo della Autorità Palestinese (AP), poi sotto quello di Hamas.

Qualcuno potrebbe obiettare che se la Striscia di Gaza non è occupata quanto meno è sotto assedio in quanto Israele ed Egitto applicano rigidi controlli su tutto quello che entra ed esce da Gaza. Vero, ma se Israele ed Egitto non lo facessero Hamas farebbe entrare nella Striscia di Gaza un gran numero di armi (e niente altro) e attaccherebbe Israele.

E poi qualcuno dovrebbe spiegarmi perché il Diritto Internazionale su Gaza impone obblighi solo a Israele e non all’Egitto. Cioè, perché Amnesty International non chiede anche all’Egitto di fornire i vaccini ai palestinesi di Gaza?

Per quanto concerne invece l’area relativa alla Giudea e Samaria, quella che tanti chiamano “Cisgiordania”, non risulta essere arrivata nessuna richiesta da Ramallah a Gerusalemme, cioè i palestinesi non hanno chiesto vaccini sostenendo che sarebbero state le Nazioni Unite a garantire loro la copertura vaccinale.

A confermarlo è il ministero della salute palestinese il quale ieri ha confermato che prevede di ricevere le sue prime dosi di vaccino il mese prossimo attraverso il programma Covax sostenuto dalle Nazioni Unite per le nazioni a basso e medio reddito.

Quindi, cosa vuole effettivamente Amnesty International oltre a dimostrare ancora una volta il suo profondo antisemitismo? Io non lo so. Lo faranno per ricevere un po’ di visibilità, qualche donazione dal grande esercito antisemita mondiale. Forse è per questo che fanno di queste figure di tolla.

186 Condivisioni
Posted by
Franco Londei

Politicamente non schierato. Voto chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia

186 Condivisioni
Tweet
Share
WhatsApp