Attacco israeliano in Siria: uccisi otto membri della guardia rivoluzionaria iraniana

Una delle settimane peggiori per il corpo di invasione iraniano in Siria

Arriva oggi la conferma che nell’attacco israeliano in Siria avvenuto mercoledì scorso sono rimasti uccisi otto membri della IRGC, la guardia rivoluzionaria iraniana.

Va aggiunto che il bilancio è del tutto provvisorio perché ci sarebbero anche molti feriti gravi.

L’attacco israeliano aveva come obiettivo il quartier generale delle Guardie della Rivoluzione iraniana nella località di Deir Shmail, nella campagna intorno ad Hama.

La forza colpita era decisamente multinazionale visto che le fonti sul luogo confermano che cinque di loro erano membri della IRGC iraniani e afghani, uno era siriano e gli altri due erano libanesi.

Questo conferma che l’Iran sta dispiegando in Siria una vera e propria forza multinazionale sotto il comando della IRGC.

Ieri un aereo israeliano ha colpito una postazione militare iraniana nella campagna di Lakatia uccidendo un miliziano iraniano.

Il bilancio degli attacchi aerei israeliani in Siria di questa settimana

Ad Hama, gli attacchi aerei hanno colpito depositi di armi e munizioni nascosti nelle montagne e nelle foreste attorno a Deir Shmail.

A Latakia, diversi attacchi aerei israeliani hanno colpito quartier generali militari, magazzini di armi e munizioni.

Negli attacchi di questa settimana sono stati uccisi complessivamente 14 miliziani e un numero imprecisato di membri delle Guardie della Rivoluzione iraniana. Una delle settimane peggiori per in corpo di invasione iraniano in Siria.  

Non sono palestinesi, sono arabi violenti di cui nessuno si prende la responsabilità

Il problema dei cosiddetti “palestinesi” deve tornare ad essere arabo non israeliano

You May Also Like