Tag

immigrati

Browsing

Diverso tempo fa dissi che in Europa non eravamo pronti a “israelizzarci”, cioè non eravamo maturi per adattare la nostra vita al terrorismo, con qualche privazione ma con molta più sicurezza come fanno da decenni gli israeliani. Forse mi sbagliavo. Nel vedere le immagini delle barriere di sicurezza all’esterno dei luoghi dove si tenevano le feste di capodanno, i militari con i mitra spianati e i cecchini sui tetti la prima cosa che mi è venuta i mente è stata «ci stiamo israelizzando».

Non c’è più trippa per i gatti. Ora basta. Basta con le accuse di razzismo ogni volta che qualcuno fa notare che abbiamo bisogno di pensare a noi prima che agli immigrati. Basta stanziamenti per l’emergenza immigrazione quando da noi di malattia e malasanità si muore come fossimo un paese in via di sviluppo. Non è cattiveria, non è razzismo, è pensare per una volta che noi veniamo prima di tutti gli altri.

immigrazione-italia-sono-io

Lo ammetto, non sono un grande fautore dell’accoglienza e della immigrazione, ma non per ragioni riconducibili a qualche forma di razzismo, come qualcuno si affretterà a pensare, ma per una ragione molto più complessa che ho già spiegato e che riguarda la mia ostilità verso l’assistenzialismo e la conseguente predilezione dello sviluppo nei Paesi del Terzo Mondo come forma per limitare le migrazioni.