Tag

partito radicale

Browsing

Da diverso tempo mi capita che alcuni amici israeliani o filo-israeliani mi domandino come mai la nostra organizzazione si sia schierata così attivamente contro Berlusconi e se improvvisamente siamo diventati “comunisti”. In particolare si riferiscono ai contenuti di Free Italian Press in quanto su Secondo Protocollo è molto difficile che si tratti di politica.

Bene, come ho già spiegato agli amici, non siamo improvvisamente diventati comunisti, ci mancherebbe altro. Ciò non toglie che non si possa essere profondamente anti-berlusconiani senza essere per forza comunisti. Per intenderci, detesto (e destiamo) D’Alema almeno quanto detesto (e detestiamo) Berlusconi.

Il “Movimento Radicali Liberi” è un movimento non politico che si rifà alla ideologia radicale, laica, di difesa dei Diritti Umani, liberale e liberista. Il Movimento non è in contrapposizione con i Radicali Italiani ma vuole essere un bacino di idee per la politica italiana e un canale privilegiato attraverso il quale la gente comune, gli attivisti di qualsiasi schieramento e i politici italiani possano esprimere liberamente le loro idee e i loro progetti per il miglioramento della politica italiana.

Il primo bisogno dell’Italia è che si formino Italiani dotati d’alti e forti caratteri. E pure troppo si va ogni giorno più verso il polo opposto. S’è fatta l’Italia, ma non si fanno gli Italiani”. Questa famosissima citazione attribuita dai più a Massimo d’Azeglio, a distanza di tanti anni, è purtroppo tutt’ora molto attuale.