Tag

intelligence

Browsing

Funzionari americani della CIA hanno incontrato la loro controparte del Mossad nel tentativo di porre rimedio ai danni provocati dalla condivisione di notizie altamente riservate tra il Presidente Trump e il Ministro degli esteri russo Lavrov, notizie classificate che potrebbero aver messo in pericolo un agente del Mossad infiltrato ad alto livello in una struttura nemica. Lo riferiscono fonti dell’intelligence israeliana.

Confesso che non è facile parlare di Donald Trump in un momento così delicato per Israele. Da un lato gli israeliani avevano riposto molte speranze sul nuovo Presidente americano dopo otto anni di Obama, speranze che in parte sono destinate probabilmente ad essere ridimensionate. Dall’altro appare evidente che Donald Trump non ha nessuna competenza specifica in politica internazionale, forse meno di quanto ne avesse Obama al suo insediamento alla Casa Bianca, e che per questo sta facendo un enorme minestrone senza prendere posizioni forti in Medio Oriente nel tentativo di accontentare tutti.

Ieri il terrorismo islamico ha colpito Bruxelles, cioè il cuore pulsante dell’Europa. Un attentato più che annunciato non un evento improvviso, il che non può non sollevare alcune domande su come viene condotta in Europa l’azione di prevenzione e la lotta al terrorismo islamico. Non possiamo, con il senno di poi, non analizzare tutti gli errori fatti dall’occidente negli ultimi decenni nel campo della politica internazionale, della cosiddetta integrazione e, soprattutto, nel campo dei rapporti con i Paesi islamici perché il terrorismo islamico è per buona parte il frutto di questi errori.

Nei giorni scorsi la “stampa internazionale” e quella mainstream hanno dedicato titoloni e “illuminate analisi” su quello che sembrava essere una sorta di obiezione di coscienza di un certo numero di riservisti appartenenti alla famosa Unità 8200, una unità d’elite della intelligence dell’IDF (la descrizione è risicata ma ci vorrebbe un articolo apposta per spiegare cos’è realmente. Qualcuno la paragona alla NSA americana).