Tag

islam violento

Browsing

Facciamo finta di credere alle favole e con un grande sforzo di fantasia proviamo ad ammettere che esista una parte del mondo musulmano che sia “moderato”, che sia lontano dalla ideologia dei salafiti, dei Fratelli Musulmani e di Al Qaeda. Insomma quell’Islam moderato con cui politici e clerici di tutto il mondo vorrebbero dialogare.

I primi ad adottare la “teologia del container” in Africa furono i missionari cristiani. Convertivano la gente dando loro cibo e vestiario (teologia del container). L’islam ancora era relegato in nord Africa e non si era spinto più a sud. Solo negli ultimi decenni anche l’islam, con l’appoggio dei ricchissimi emiri arabi, adottò la teologia del container e si espanse verso sud, verso l’Africa sub-Sahariana, convertendo milioni di persone.

Mohamed Merah è morto. La bestia che ha assassinato a sangue freddo tre bambini ebrei e un padre di famiglia, che ha sparato uccidendoli tre parà francesi, è finalmente volato da Allah e dal suo plotone di vergini che lo attendevano eccitate. L’ho chiamato bestia in contrapposizione di tutti quelli che a dispetto delle evidenze (e probabilmente solo per provocare, riuscendoci) lo continuano ancora a chiamare “presunto killer di Tolosa”.