L’attacco di ieri alla sinagoga di Parigi segna un punto di svolta molto preoccupante dello squadrismo islamico. La scusa era sempre quella della Palestina, ormai una scusa globale per tutti i nazisti del mondo, ma l’obbiettivo era chiarissimo: attaccare un luogo di culto ebraico. Quanto pensate che tarderanno ad attaccare le chiese?

La notizia sui media mainstream è passata quasi in sordina, sembra che abbiano tutti un terrore fottuto di dire le cose come stanno,che cioè l’Europa è ormai ostaggio di queste orde islamiche che possono fare tutto quello che vogliono. L’Europa è ormai rintanata nelle catacombe come i cristiani perseguitati dai romani.

Eppure quello che sta avvenendo a Israele dovrebbe essere un monito per tutti, soprattutto per l’Europa paciosa e accogliente che sogna l’integrazione. Integrazione con chi? Con chi sogna un califfato europeo e la sottomissione di tutti gli infedeli?

Scusate, accusatemi pure di islamofobia, ma a me queste cose preoccupano, mi spaventano veramente e non le prendo sottogamba. E mi sento di dire una cosa a tutti quelli che non sono di confessione musulmana: se pensate di ragionare con queste persone siete dei pazzi e tantovale che davvero vi rintaniate nelle catacombe. Guardatevi un attimo intorno, andate solo per un secondo oltre il conflitto israelo-palestinese, guardate cosa succede in tutto il mondo a causa degli estremisti islamici e ditemi se non pensate che i prossimi sarete voi. Tutto il Medio Oriente e mezza Africa sono sconvolti dalla violenza islamica. Guardate, guardate bene invece di girarvi dall’altra parte pensando che siano cose che non vi riguardano. Vi riguardano eccome.