Iran: testati missili strategici in grado di raggiungere velocità Mach 4

missili strategici iran
Continua l’escalation del programma balistico iraniano. Questa volta però è l’esercito e non i pasdaran a dotarsi di nuovi missili offensivi potenzialmente molto pericolosi

Le forze di terra dell’esercito iraniano durante una recente esercitazione hanno testato un missile avanzato di produzione nazionale in grado di colpire obiettivi strategici a una velocità di Mach 4, quasi 5.000 chilometri all’ora.

Parlando alcuni giorni fa con i giornalisti alla conclusione di un’esercitazione militare, il vicecomandante delle forze di terra dell’esercito, il generale di brigata Nozar Ne’mati, ha detto che il missile strategico “Fath-360” è stato lanciato per la prima volta durante l’esercitazione ed è riuscito a colpire il bersaglio con grande precisione.

Ha detto che il missile di superficie viaggia a una velocità di Mach 3 contro gli obiettivi strategici, aggiungendo che si collega ai satelliti per un rapido homing e che arriverà sul suo obiettivo a una velocità di Mach 4, circa 5.000 chilometri all’ora.

Il Fath-360 ha un enorme potere distruttivo e una grande precisione e viene lanciato da un lanciarazzi multiplo, ha spiegato il comandante.

A febbraio, la Forza di terra dell’esercito iraniano ha istituito un’unità missilistica e ha svelato i piani per riformare il proprio equipaggiamento e introdurre nuovi dispositivi adatti alle operazioni di reazione rapida.

Negli ultimi anni i tecnici militari iraniani hanno fatto grandi progressi nella produzione di un’ampia gamma di equipaggiamenti, rendendo le forze armate autosufficienti nella sfera degli armamenti.

Teheran ha sempre assicurato alle altre nazioni che la sua potenza militare non costituisce una minaccia per i Paesi della regione, affermando che la dottrina di difesa della Repubblica islamica è interamente basata sulla deterrenza.

Tuttavia le rassicurazioni iraniane, valide anche per il nucleare, non bastano a smorzare le preoccupazioni dei vicini che continuano a considerare il programma balistico e quello nucleare iraniano come una seria minaccia.

erdogan nei balcani

Erdogan, la Fratellanza Musulmana, Putin e i Balcani

I Balcani come palestra per una collaborazione fattiva tra Russia e Fratellanza Musulmana piuttosto che tra Russia e Turchia. E non è la stessa cosa

You May Also Like