E’ proprio vero, la storia non insegna niente e oggi, giornata della memoria per non dimenticare lo sterminio degli ebrei durante il nazismo, lo si nota ancora meglio che in altre occasioni. Una strana alleanza nazista-comunista-islamica si sta coalizzando per perpetrare un nuovo sterminio degli ebrei e il mondo, ancora una volta, resta a guardare.

Ho voluto evidenziare quello che abbiamo già fatto notare altre volte, cioè la strana alleanza tra comunisti e fascisti uniti agli islamisti perché proprio ieri Forza Nuova esaltava le lodi di Vittorio Arrigoni, ucciso da Hamas nella Striscia di Gaza non appena ha provato a criticare i criminali palestinesi, come se lo stesso Arrigoni fosse un loro militante. Ora, non ricordo che Arrigoni fosse annoverato tra le fila fasciste di Forza Nuova, anzi, ricordo che scriveva per il Manifesto e per altri giornali sinistri. Se quindi tanto mi da tanto non si può non notare come comunisti e fascisti siano uniti dallo stesso odio verso gli ebrei e verso Israele.

E’ davvero curioso e singolare come la verità venga rimescolata e capovolta completamente dal semplice odio verso un popolo (quello ebraico) e verso una nazione (Israele) al solo scopo di propagandare l’antisemitismo e la distruzione totale dello Stato Ebraico. Addirittura sul post dedicato a Vittorio Arrigoni da Forza Nuova si legge che  stato “ucciso dagli israeliani” quando tutti sanno benissimo quale sia la verità e persino qualche autorevole esponente della stampa sinistra inizia a chiedere “vera giustizia” per Arrigoni notando come il processo ai suoi presunti assassini, islamici legati alla Jihad Islamica, proceda a dir poco a rilento. Ben inteso, la vera verità sull’omicidio di Vittorio Arrigoni non verrà mai fuori, ma non si può non notare che tale morte è arrivata a pochissima distanza da un durissimo attacco che Arrigoni portò ad Hamas.  Il primo della sua lunga storia nella Striscia di Gaza.

L’esempio dell’omicidio di Vittorio Arrigoni e delle menzogne che certa gente ci costruisce sopra è esattamente lo specchio di quello che avviene ogni giorno da anni su certi tipi di stampa, una azione concentrica e studiata a tavolino per far lievitare l’odio verso Israele e il popolo ebraico con il fine ultimo di finire il lavoro iniziato da Hitler.

Anche l’amore viscerale che sinistri e fascisti hanno per personaggi come Ahmadinejad e Assad lo dimostra, personaggi che stanno massacrando come polli i loro popoli seguiti dal complice compiacimento di certe frange fascio-comuniste-islamiste.

E allora oggi ricordiamo la Shoa, ma non perdiamo di vista coloro che preparano il nuovo sterminio e, soprattutto, non sottovalutiamo certi segnali. Sarebbe un errore mortale per tutto il mondo, non solo per Israele.

Sharon Levi