Blinken: il controllo del Golan da parte di Israele è importante ma…

Si torna a parlare di Alture del Golan e di quanto sia fondamentale per Israele averne il controllo. Lo ha fatto ieri il Segretario di Stato americano, Antony Blinken, in una intervista alla CNN.

Blinken ha riconosciuto l’importanza strategica delle Alture del Golan per Israele, soprattutto ora che nella parte “ancora” controllata dalla Siria vi è un assembramento di forze iraniane e di milizie fedeli a Teheran.

Tuttavia il Segretario di Stato ha sviato ogni domanda in merito al riconoscimento delle Alture del Golan come territorio israeliano, riconoscimento concesso dall’ex Presidente Donald Trump nel 2019.

Anzi, Blinken sembrerebbe mettere in dubbio la legittimità della decisione presa dalla Amministrazione Trump.

Il controllo del Golan da parte di Israele, specie in questa situazione, è di fondamentale importanza per la sicurezza dello Stato Ebraico” ha detto Blinken.

Tuttavia le questioni legali sono altra cosa e se la situazione in Siria dovesse cambiare valuteremo ogni opzione sul tavolo” ha aggiunto.

In sostanza il Segretario di Stato Americano sembra disconoscere la decisione presa da Trump in merito alle Alture del Golan (per altro decisione non riconosciuta a livello internazionale) pur riconoscendo che sia importantissimo il controllo israeliano su di esse.

il governo del presidente siriano Bashar al-Assad e la presenza di gruppi di miliziani sostenuti dall’Iran rappresentano una significativa minaccia alla sicurezza per Israele

Antony Blinken, Segretario di Stato USA

Antony Blinken ha poi rimarcato che “il governo del presidente siriano Bashar al-Assad e la presenza di gruppi di miliziani sostenuti dall’Iran rappresentano una significativa minaccia alla sicurezza per Israele”, tuttavia sul riconoscimento concesso da Trump è stato evasivo anche se i suoi consiglieri sembrerebbe che abbiano affermato che gli Stati Uniti non sarebbero tornati indietro.

Nell’intervista Blinken ha ribadito l’impegno dell’amministrazione Biden a mantenere l’ambasciata americana a Gerusalemme, dopo che l’amministrazione Trump ha riconosciuto la città come capitale di Israele.

Ciò nonostante Blinken ha confermato che l’Amministrazione Biden intende ripristinare tutti i rapporti con i palestinesi interrotti dalla precedente amministrazione.

Tra le conferme avute ieri sera c’è anche il fatto, a mio avviso gravissimo, che ancora il Presidente Biden non ha parlato con il Primo Ministro Israeliano Benjamin Netanyahu. E questo si che è inaudito.

Franco Londei
Politicamente non schierato. Voto chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia