Home Blog Page 2

La Russia incontra i curdi siriani. La collera di Erdogan

BISHKEK, KYRGYZSTAN – NOVEMBER 27, 2019: Russia's Foreign Minister Sergei Lavrov makes remarks during a meeting with students and professors of the Diplomatic Academy of the Kyrgyz Ministry of Foreign Affairs. Vitaly Belousov/POOL/TASS Êèðãèçèÿ. Áèøêåê. Ìèíèñòð èíîñòðàííûõ äåë ÐÔ Ñåðãåé Ëàâðîâ âî âðåìÿ âûñòóïëåíèÿ ïåðåä ñëóøàòåëÿìè è ïðîôåññîðñêî-ïðåïîäàâàòåëüñêèì ñîñòàâîì â Äèïëîìàòè÷åñêîé àêàäåìèè ÌÈÄ Êèðãèçèè. Âèòàëèé Áåëîóñîâ/POOL/ÒÀÑÑ

Questa mattina il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha confermato che si è svolto a Mosca un incontro tra una delegazione del Consiglio democratico siriano (DSC) a guida curda e un partito siriano filo-Mosca, il “Partito della volontà popolare” ( PWP).

Importante religioso musulmano: “ci sarà sempre una jihad contro Israele”

Un importante imam kuwaitiano, lo sceicco Naji Al-Kharas, nel suo sermone di venerdì scorso ha duramente criticato l’accordo tra Israele ed Emirati Arabi Uniti.

Erdogan con un video rievoca l’impero ottomano e prepara il califfato

Lunedì la Direzione delle comunicazioni presidenziali di Erdogan ha pubblicato un video su YouTube chiamato “Kızıl Elma” (Mela rossa) che mostra la potenza militare della Turchia insieme a rievocazioni di soldati in azione nel corso della storia dell’Impero Ottomano.

Il palestinesimo è una malattia che acceca, è peggio del COVID-19

Di palestinesimo ebbi modo di parlare in un’altra occasione e da allora mi ripromisi di non parlare più di questa strana malattia che, come il COVID-19, colpisce indistintamente persone colte e illetterati.

Ma davvero il problema con Erdogan è Santa Sofia?

Fa quasi sorridere il mondo che si indigna per la decisione di Erdogan di (ri)trasformare Santa Sofia in una moschea.

COVID-19: meglio clandestini che invalidi. Per noi chi piange?

Da quando è iniziata l’era di COVID-19 in merito agli interventi del governo ne abbiamo sentite di ogni tipo. Miliardi di qua, miliardi di la, agevolazioni di qua, agevolazioni di la. Ogni categoria ha avuto la sua bella promessa (che non di rado tale è rimasta). L’unica categoria mai nominata da nessuno è stata quella degli invalidi.