Gli insegnanti dell’odio: come l’ONU istiga alla violenza i bambini palestinesi

istigazione antisemitismo insegnanti palestinesi
Un libro di testo dell'UNRWA che presenta la terrorista palestinese Dalal Mughrabi come modello per i bambini

Insegnati dell’ONU, più precisamente dell’agenzia preposta unicamente ai palestinesi (UNRWA) insegnano ai bambini palestinesi che è giusto uccidere ebrei incitando così i bambini a diventare terroristi.

È quanto scoperto da UN Watch che ha denunciato tutto in un rapporto nel quale sono stati pubblicati i nomi di almeno 10 insegnanti della UNRWA che propagavano antisemitismo tra i bambini palestinesi incitando alla violenza.

Nel rapporto si legge che «UN Watch ha denunciato oggi l’antisemitismo e l’incitamento al terrorismo diffusi di recente da 10 insegnanti e altri dipendenti dell’UNRWA. Questo si aggiunge agli oltre 100 educatori e dipendenti dell’UNRWA precedentemente denunciati dall’organizzazione non governativa UN Watch, un gruppo indipendente di monitoraggio dei diritti umani con sede a Ginevra».

Nel rapporto seguono i nomi dei dieci insegnanti che si sono macchiarti di questo gravissimo crimine.

Rights Reporter già dal 2016 aveva lanciato la campagna per la chiusura della UNRWA spiegando nei dettagli i motivi per cui se ne chiedeva la chiusura (qui la seconda parte), per altro pubblicando un video in cui i bambini palestinesi di una scuola gestita dalla UNRWA venivano letteralmente incitati ad odiare gli ebrei.

Il rapporto di UN Watch è stato presentato al commissario per gli affari esteri dell’UE Joseph Borell e all’ambasciatore statunitense Linda Thomas-Greenfield, i cui governi sono tra i principali finanziatori dell’UNRWA, nonché al Segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres e al capo dell’UNRWA Philippe Lazzarini.

UN Watch chiede ai principali finanziatori dell’agenzia – tra cui Stati Uniti, Germania, Regno Unito e Unione Europea – di garantire che nessuno dei loro 1,2 miliardi di dollari di donazioni all’UNRWA finanzi gli insegnanti che incitano all’odio, e di chiedere all’agenzia di rendere conto dei propri standard e impegni.

Come rivelato da UN Watch, il personale UNRWA di stanza in Cisgiordania, Libano e Giordania incita pubblicamente all’antisemitismo e al terrorismo (nel rapporto ci sono tutti i link ai singoli casi).

È l’occidente che finanzia gli “insegnanti dell’odio” dell’UNRWA. La lista

Questi insegnanti dell’odio sono stati finanziati lo scorso anno da donazioni statali all’UNRWA, tra cui 338 milioni di dollari dagli Stati Uniti, 177 milioni di dollari dalla Germania, 118 milioni di dollari dalla Commissione Europea, 54 milioni di dollari dalla Svezia, 40 milioni di dollari dal Regno Unito, 32 milioni di dollari dalla Svizzera, 30 milioni di dollari dalla Norvegia, 28 milioni di dollari dalla Francia, 28 milioni di dollari dal Canada e 27 milioni di dollari dai Paesi Bassi.

Nonostante le tante denunce e le prove presentate, l’ONU non ha fatto assolutamente nulla. Non ha nemmeno sospeso gli insegnanti presi con le mani nel sacco ad insegnare antisemitismo ai bambini e ad incitarli all’odio verso gli ebrei.

La UNRWA non è quindi solo una fabbrica di finti profughi, è anche una potentissima macchina per la propaganda antisemita e per l’incitamento all’odio e alla violenza. Il tutto bellamente alla luce del sole con l’ONU, Stati Uniti ed Unione Europea che continuano a finanziare gli insegnanti dell’odio palestinesi.

Franco Londei
Politicamente non schierato. Voto chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia