Israele: donna araba musulmana correrà per il Likud di Netanyahu

Si chiama Dima Tayeh e vive nel villaggio di Kafr Manda, in Galilea, la prima donna araba musulmana a correre per il Likud, il partito del Premier Benjamin Netanyahu.

Nel caso venisse eletta sarebbe la prima donna araba musulmana ad entrare in Parlamento con il Likud.

“Sono orgogliosa di questa scelta”

«Sono orgogliosa di questa scelta» ha detto Dima Tayeh in una intervista al canale israeliano I24News. «E’ tempo che le minoranze arabe inizino ad ascoltare le buone voci su Israele» ha poi aggiunto prima di raccontare che a causa della sua scelta è stata isolata dalla famiglia.

Dima Tayeh, tra le altre cose, ha partecipato attivamente a una campagna contro il Movimento BDS.

La giovane donna arabo-israeliana ha ricevuto diverse minacce di morte ma è decisa ad andare avanti convinta com’è che molti arabo-israeliani la seguiranno e la voteranno.

Franco Londei
Politicamente non schierato. Voto chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia