Blog, Sociale

La presa per i fondelli del vaccino anti-COVID alle persone estremamente vulnerabili

Una vera e propria presa per i fondelli per le persone estremamente fragili

La scorsa settimana sono andato a fare la periodica visita neurologica di controllo, questa molto importante perché la prima dopo l’amputazione della gamba.

In quella occasione la mia neurologa mi ha detto che i malati di sclerosi multipla, in quanto persone fragili, sarebbero stati inclusi nell’attuale turnazione di vaccinazione degli over 75.

Andando sul sito della AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) vedo in effetti che anche loro segnalano cheil Ministero della Salute ha aggiornato le priorità e le fasi della campagna vaccinale. Le persone con SM sono tra quelle definite “estremamente vulnerabili”, che quindi dovrebbero essere tra le prime ad essere vaccinate una volta terminata la fase 1”.

Per essere ancora più precisi, l’AISM segnala che il nuovo piano, infatti, le inserisce nella categoria con massima priorità nella fase 2 del piano, categoria 1, in quanto “persone estremamente vulnerabili”.

Detto in parole povere, noi malati di sclerosi multipla dovremmo essere vaccinati insieme alla categoria 2, cioè a quella degli over 80 che viene vaccinata in questi giorni.

Chiamo quindi i numero verde 800.00.99.66 che trovo sul sito delle prenotazioni per la regione Marche.

Mi risponde una persona gentilissima che mi conferma quanto sopra, quindi prende i miei dati e una volta finito mi dice che entro tre/quattro giorni lavorativi sarei stato contattato.

Passa una settimana e non succede nulla, quindi richiamo il numero verde. Questa volta mi risponde una signora (si fa per dire) molto “scocciata” che mi dice che non è vero che noi malati di SM rientriamo in quella categoria e che saremo vaccinati nel prossimo giro e che saremo chiamati.

Quindi, delle due una: o l’AISM non ha capito nulla (e ne dubito) oppure siccome non hanno vaccini per tutti hanno deciso di “retrocederci” e ci stanno semplicemente prendendo per i fondelli, perché effettivamente il piano vaccinale prevede che noi rientriamo nell’attuale turno vaccinale (pagina 5 di 16).

Allora perché non ci dicono chiaramente che non hanno vaccini per tutti e quindi si inventano che non abbiamo diritto ad essere vaccinati?

Lo chiedo al Presidente della mia regione, Francesco Acquaroli, che la Meloni prende sempre come esempio di perfetto amministratore.

Posted by
Franco Londei

Politicamente non schierato. Voto chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia

Tweet
Share
WhatsApp