Medio Oriente: ancora non è guerra. Quando lo sarà…

Tutti i telegiornali annunciano la guerra in Medio Oriente, con riferimento al lancio di missili su Israele e ai raid israeliani di risposta. Si sbagliano.

Questa ancora è appena l’antipasto della guerra. Sarà guerra quando Israele reagirà con tutta la sua potenza, non con il 2% come sta facendo fino ad ora.

Sarà guerra quando nemmeno le centinaia di fotoreporter pronti ad immortalare ogni palestinese che inciampa su un sasso, potranno lavorare all’aperto.

Sarà guerra quando le case di Gaza cadranno come fuscelli portando con se immancabilmente il loro contenuto umano.

Sarà guerra quando la Giudea e Samaria sarà completamente bloccata e nessun palestinese si potrà avvicinare ad un insediamento o al confine israeliano, nemmeno per lavorare.

Sarà guerra quando finalmente i vertici israeliani si decideranno a far pagare il costo di questa guerra ai leader palestinesi di Fatah, di Hamas, e della Jihad Islamica uccidendoli senza alcuna pietà,anche se ormai i coraggiosi leader di Hamas saranno fuggiti in Turchia come fanno sempre (ma c’è sempre il Mossad per risolvere questi problemi).

Sarà guerra quando drammaticamente i morti civili cominceranno ad aumentare, da una parte e dall’altra, con la differenza che nessuno conterà quelli israeliani mentre ogni morto palestinese sarà una vittoria per i leader di Hamas, di Fatah e della Jihad Islamica.

Sarà guerra quando i Merkava entreranno a Gaza e a Ramallah e non andranno tanto per il sottile.

Sarà guerra quando la comunità internazionale sfornerà decine di condanne contro Israele e nessuna contro Hamas e la Jihad Islamica, nessuna contro chi finanzia i loro missili, Turchia, Qatar e Iran.

Per ora non è guerra quella tra Israele e questa marmaglia araba che da decenni vive e prospera solo grazie al suicida cuore occidentale. Quando sarà guerra ve ne accorgerete.

Franco Londei
Politicamente non schierato. Voto chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia