Blog Opinioni

La Mogherini al posto della Ashton? Una tragedia da evitare

In queste ore si sta diffondendo la notizia che Matteo Renzi vorrebbe mettere il Ministro degli Esteri italiano, Federica Mogherini, al posto di Catherine Ashton alla guida della politica estera europea.

Spero fortemente che non sia vero, sarebbe la continuazione della assurda politica estera filo-araba portata avanti dall’Unione Europea in questi ultimi anni.

Già a suo tempo avevo sollevato dubbi sulla nomina della Mogherini al Ministero degli Esteri Italiano, dubbi purtroppo confermati nel volgere di poco tempo sia dalla lettura dei blog della stessa Mogherini che dal suo atteggiamento. Prontissima a legittimare Hamas riconoscendo il nuovo Governo di Unità Nazionale Palestinese, non ha detto una sola parola di condanna sul rapimento dei tre ragazzi israeliani, esattamente come la Ashton. Una linea politica chiaramente complementare a quella fallimentare e distruttiva di Obama e della Ashton.

Ma non era stato Renzi che durante le primarie contro Bersani in diretta TV disse che il problema in Medio Oriente era l’Iran e non Israele? Così facendo va contro le sue stesse parole perché dopo aver messo una persona chiaramente anti-israeliana al MAE ora la vuole elevare al grado di rappresentante della politica estera europea. E’ un incubo.

E non è stato lo stesso Renzi a sostenere che la politica estera diretta dalla Ashton era stata completamente fallimentare? E ora vuole metterci la sosia politica della baronessa inglese?

Mah….io questo Premier lo capisco sempre di meno. L’autorevolezza di un Primo Ministro si vede quando dalle parole passa ai fatti. Non mi addentro nelle vicende di politica italiana che poco comprendo, ma a livello internazionale fino ad oggi sembra di vedere la brutta copia di Obama. Davvero un bruttissimo esordio.