Egitto: il velo in TV un suicidio per i Diritti delle donne musulmane

E’ semplicemente assurdo come l’occidente, o almeno una buona parte di esso, abbia preso l’apparizione nella Tv egiziana di una donna velata: come una sorta di conquista del Diritto. Invece l’apparizione di Fatma Nabil in video con addosso uno hijab altro non è che una ulteriore conquista dell’islam estremista della Fratellanza Musulmana ai danni delle donne.

Partiamo da un presupposto: lo hijab non è un capo di abbigliamento, non è qualcosa che rende la donna più affascinante o più esotica. Magari per qualche depravato sarà cosi, ma non lo è. Al contrario lo hijab è il simbolo della sottomissione femminile al volere dell’uomo musulmano. Non è certo paragonabile al burqa o al niqab (tornato molto in voga in Egitto nelle ultime settimane) ma è pur sempre un segno distintivo di sottomissione. Al contrario di quanto si pensi o di quanto si voglia far credere agli ingenui “sostenitori dei Diritti Umani”, nella stragrande maggioranza dei casi lo hijab viene imposto alle donne musulmane. Persino in Italia negli ultimi anni uomini musulmani di terza o quarta generazione (quindi nati e cresciuti in occidente) sono tornati ad imporre alle proprie moglie, magari comprate nel paese d’origine, lo hijab. Nemmeno i loro padri lo facevano.

Beh, lasciatemelo dire: questo è tutto fuorché una conquista del Diritto. Questa è una vera e propria regressione del Diritto delle donne musulmane, un passo indietro che l’occidente, paradossalmente e incredibilmente, ha accolto come una conquista.

E il fatto di trasformare Fatma Nabil in una sorta di icona, di eroina, è un altro incredibile errore perché mentre in occidente si grida alla “conquista dei diritti” milioni di donne egiziane che fino a ieri si opponevano all’imposizione dello hijab oggi, dopo la comparsata televisiva di Fatma Nabil, si trovano costrette ad indossarlo non fosse altro che per la ridondanza mediatica che ha avuto l’evento.

Ieri sono letteralmente trasalita nel sentire alcuni commenti di “noti giornalisti” della TV italiana che parlavano di “importante conquista” riferendosi all’apparizione velata di Fatma Nabil. E già ieri sera diversi esponenti di spicco della comunità islamica in Italia plaudivano a questa “importante conquista”. Ma conquista per chi? Di certo per i misogini maschi musulmani che vorrebbero vedere le loro donne passivamente sottomesse ai loro voleri, non certo per le donne musulmane, quelle poche che fino ad oggi hanno avuto il coraggio di ribellarsi alla disparità di genere e nemmeno per  quelle che pur sottostando ai voleri dei loro uomini non sono affatto d’accordo con l’imposizione dello hijab. Adesso, grazie alla “importante conquista” di Fatma Nabil, non hanno più alcuna possibilità di scelta. Alla faccia dell’eroina e dell’icona. Fatma Nabil è la più grande tragedia che sia capitata alle donne musulmane negli ultimi anni.

Amina A.

13 commenti su “Egitto: il velo in TV un suicidio per i Diritti delle donne musulmane”

  1. L’Islam come religione ha previsto delle regole da rispettare e osservare sia dagli uomini sia dalle donne, alle donne ha previsto un certo abbigliamento da indossare, tra qui ce’ il hijab, il Corano prevede quello in 2 capitoli; “1” Al Ahzab “2” Al Nour, le interpretazioni dei testi Coranici sono chiarissimi e indicano l’obbligo di indossare il hijab, come forma di sottomissione al volere di Dio, naturalmente si potrebbe dire : “ quella interpretazione e’ il frutto di una invenzione maschile “ quindi non ha valore !!!….ecc, io ricordo questi che per ogni campo di studio dovrebbe esserci una specializzazione, e la religione e’ uno di questi campi che ha vastissimi settori di studi e specializzazioni, io dico a questo punto, ma come mai noi ci permettiamo a dire questo obbligo ce’ e quello non ce’???!!! ma chi siamo noi ??? Il hijab e’ un velo per coprire i cappelli e la donna musulmana lo deve indossare obbligatoriamente se vuole osservare le regole della sua religione e se non vuole, sara’ una ribelle e basta, poi non e’ vero che il hijab viene imposto, in certi casi e certi paesi si, ma in genere NO, perche’ prendete l’esempio poco buono e cominciate di generalizzarlo ???!!!

  2. Interessante questa teoria: se la donna non fa quello che dice il Corano e se non si veste come dice il Corano è una ribelle (una specie di prostituta), specie se espressa da uno che dice di aver studiato e vissuto in Italia. Ci da l’esatto quadro della situazione di quello che ci dobbiamo aspettare dai musulmani che vivono da noi.
    Grazie

  3. Io non sapevo che in Italiano la parola ribelle vuol dire prostituta !!! e non mi risulta neanche, quindi per piacere non mi mettete in bocca cose che io non ho detto e non mi permettero’ di dire, riguardo invece i musulmani in Occidente, io sono stato in tanti paesi dell’Occidente, Italia/Francia/Svizzera/Austria… ed ho molto rispetto e altretanto stima per la civilta’ Occidentale, pero’ vi assicuro che voi siete molto indietro rispetto le liberta’ che hanno i non musulmani nei paesi islamici, questa e’ l’esperienza di uno che fa da testimone che ha studiato ed ha vissuto e va e viene tutt’ora in Occidente, quindi e’ al corrente della situazione, da noi i non musulmani sono cittadini che hanno tutti i diritti, giustamente con tutte le loro strutture religiose “ MONUMENTALI “ e ripeto giusto che sia cosi, e non pregano in zone che sono specie di garage o sotto scala, deve essere cosi da per tutto e finche’ voi in Occidente non concedete ai musulmani le liberta’ di fare le loro moschee, vi assicuro che non avrete oltre l’Islam di sotto scala, e aproposito di questo mi viene in mente una domanda; oggi e domani ci sono e ci saranno degli occidentali che non vogliono quelli che chiamano ‘GLI EXTRACOMUNITARI “ che brutta parola !!! e probabilmente arrivera’ un giorno che li butteranno fuori, e va bene, torneranno nei loro paesi d’origine, ma come faranno con gli occidentali convertiti che sono in aumento notevole in tutto il mondo occidentale ??? ovviamente io non intendo I musulmani che hanno avuto la cittadinanza, no, io intendo gli Italiani/francesi/tedeschi…ecc originali se si puo’ dire ??? saluti.

  4. Sig. M
    Prima di tutto una pressa: lungi da me scatenare una polemica sul rispetto che Voi avete dei non musulmani (praticamente pari a zero). Le voglio solo ricordare che nel suo “democratico” Paese non più di un anno fa una coppia inglese fu arrestata e detenuta per molti mesi per essersi scambiato un innocente bacio (ed è solo uno dei tanti casi), che NOI abbia patito le pene dell’inferno per riportare in patria un cittadino italiano ingiustamente accusato e vessato in ogni modo perché non musulmano (ci abbiamo messo tre lunghi anni). Quindi mi faccia il piacere, queste stupidaggini le vada a raccontare da un’altra parte.

  5. A quanto pare gli stupidaggini sono il piatto preferito da te ( Sig. Franco ), hai risparmiato proprio un’ottima occasione per stare zitto, nel mio paese arrivano 12 millioni mediamente all’anno e noi padroni del paese diamo il benvenuto a tutti quanti senza nessuna discriminazione, pero’ ultimamente ne arriva di tutti i colori anche gente poco rispettosa della religione ed i suoi ordini, e se da voi il Hijab ( il velo che copre i cappelli ) vi da tale fastidio nonostante la sua presenza minima e che non da in realta’ nessun disturbo, giustamente da noi, il governo non deve consentire certi tipi di abbigliamento neppure certi comportamenti che non indicano oltre la maleducazione e l’assenza del rispetto verso gli altri, non pensare che voi ci avete comprato con i vs soldi, se quei comportamenti vergoniosi che si vedono nelle vs fermate degli autobus/treni/metro…ecc a te piaciono, e secondo il tuo giusto raffinato, fanno parte della liberta’, ti sbagli di grosso, la liberta’ deve avere dei limiti, ricordando che i limiti della tua liberta’ finisce ai limiti della mia liberta’, per piacere non prendete la gente in giro, nei ns paesi i non musulmani sono arrivati a primi ministri e sono disposti a fare nomi, ma state zitti e non montare troppo la testa, e ricordati prima di parlare d’imparare !

  6. stupidaggini??????? E’ cronaca amico mio. Comunque, quello che dici mi può pure star bene a condizione che quando voi musulmani venite da noi rispettiate le nostre tradizioni e le nostre leggi. Magari tu sarai uno che lo ha fatto e che lo fa, ma sei una goccia nel mare. I tuoi confratelli vogliono assimilarci alle vostre usanze anti-democratiche e medioevali. Puoi blaterale quanto vuoi della “bellezza e della giustizia islamica”, TENETEVELA PER VOI E STATE PIU’ POSSIBILE LONTANO DA NOI.
    Perdonami se sono scortese con te che, comunque, sei una persona educatissima, ma credo che abbiamo due visioni della realtà completamente opposte. Tu descrivi l’isola di Peter Pan, l’isola che non c’è.
    Per carità, fai bene a tirare acqua al tuo mulino ma, come ti ho detto prima, NON C’E’ TRIPPA PER GATTI DA QUESTE PARTI
    Non vi piace come viviamo? Non sopportate le nostre donne in minigonna alla fermata dell’autobus? Dov’è il problema? Statevene negli Emirati. Ma non venite a farci la morale, siete indegni di farlo, non avete la cultura necessaria per farlo anche se avete studiato decenni da noi, rimarrete sempre arabi e musulmani.

  7. Immagino che i cristiani bruciati vivi in Iraq, assassinati in Egitto, arrestati in Arabia Saudita perché sorpresi a pregare IN UNA CASA PRIVATA siano tutte fantasie mie e di Londei. Immagino che gli stupri etnici contro le ragazze cristiane in Cisgiordania siano fantasie di qualcuno che si è fatto troppe canne. Immagino che le masse di musulmani che pregano per strada LÀ DOVE DI MOSCHEE CE NE SAREBBERO A SUFFICIENZA siano visioni frutto di eccessi alcolici. Immagino che le decapitazioni di cristiani in Indonesia siano invenzioni di qualche romanziere di troppa fantasia. E come se assassinarci ancora non fosse abbastanza, ci viene anche intimato di stare zitti! Davvero non c’è limite alla spudoratezza di questa gente!

  8. Cari figli, ovviamente non e’ una presa in giro, ma da noi si usa, quando un giovane incontra una persona dell’eta’ di suo padre, dira’ zio e non si usa di chiamare con il proprio nome, percio’ figli miei forse siete all’eta’ dei miei figli quindi mi perdonate se vi dico che quando io era gia’ laureato in storia, voi la facevate ancora sotto… o forse eravate ancora un’idea… quindi state a sentire con un minimo di educazione e pazienza per poter avere una versione diversa della vs, visto quanto e’ falsa e falsificata, forse vi va comdo anche non so, voi prendete dei casi singolari e cominciati a generalizzare, dimenticando che l’Occidente e’ debitore alla Cultura Islamica, e questa e’ la testimonianza dei vs orientalisti piu’ noti…ecc vi consiglio di riflettere molto prima di scrivere stupidaggini , siete proprio uno dei mezzi del potere del disinformazione in Occidente, state sicuri che quello che temete arrivera’ e entrera’ nelle vs case, da noi ci sono bellissime chiese, non parliamo delle chiese monumentali che ci sono in Giordania/Siria/Palestina/Libano/Turchia/Egitto…ecc da voi a Firenze che e’ una citta’ d’arte, non ce’ una moschea degna di una citta’ cosi artistica, ma state zitti che e’ meglio…, se i Fiorentini fossero piu’ attenti, farebbero loro una moschea monumentale e altretanto artistica dando l’esempio della vs democrazia/liberta’ e tutte le altre storielle che avete…!!!??? io seguevo i vs canali, i vari Rai, rete 4, canale 5…con tutte le trasmissioni che faceva, Michele Santoro oppure Ferrara/Bruno Vespa…ecc, alcuni sono interessanti, ma in buona parte NO, vi consiglio di mettere per bene in testa una cosa, l’Islam nel giro di 42 anni ha avuto una espansione geografica che neanche i Romani hanno potuto avere in mille anni, e guardate senza arrivare con le truppe, solo con la parola ha conquistato i cuori della gente, quindi state buoni, piu’ fate contro l’Islam piu’ si rinforza e si ingrandisce e tornate indietro nella storia per capire di piu’, voi parlate del Medioevo, vi ricordo che solo da voi c’era il medioevo, invece da noi le ns citta’partendo dal 10/11/12/13/14… secoli avevano degli ospidali che curavano tutte le malattie e da noi venivano da tutto il mondo compreso il continente Europeo per studiare e per quello che da voi sono arrivate tante influenze dalla Cultura Islamica, oltre vari tipi di frutta/verdure oltre le parole che oggi voi usate e sono di origine Araba, guardate come avevo scritto prima e la vs redazione non ha pubbilicato e credo che fara’ lo stesso anche questa volta, l’Islam e’ come una roccia messa in alto del cielo e chi va contro con la sua testa, non rompera’ oltre la sua testa, chi scrive come voi, non vuol dire oltre l’incapacita’ davanti ad una realta’ chiara come il sole al mezzo giorno, parlate di una cosa e dimenticate delle cose, saluti.

  9. Insomma, da questo proclama di M si deduce che:
    pentitevi o convertitevi, stiamo arrivando

    Ma vaff…………

  10. “Giordania/Siria/Palestina/Libano/Turchia/Egitto”
    Ossia tutte le terre ebraiche e cristiane, islamizzate e arabizzate a suon di massacri, deportazioni, stupri etnici, conversioni forzate, questo signore ce le vorrebbe presentare come modello di tolleranza islamica per il fatto che c’è ancora qualche chiesa che non hanno distrutto o trasformato in moschea o ridotto a latrina. Ma complimenti davvero!
    PS: l’occidente debitore alla cultura islamica? FALSO! Sono gli arabi che si sono appropriati della cultura dei popoli che hanno invaso e in parte sterminato, dall’astronomia all’algebra a tutto il resto.
    PPS: conosciamo benissimo le scuole in cui vengono addestrate le persone da mandare in giro per “aprirci la mente e conquistare il cuore” con la parola, e sappiamo altrettanto bene da dove vengono i soldi per finanziare tutto questo, quindi lasciamo stare le storielle, per favore.
    PPPS: dei 160.000 (CENTOSESSANTAMILA) cristiani assassinati ogni anno nei paesi islamici solo perché cristiani, ne vogliamo parlare?
    PPPPS: io ho più di sessant’anni: cari figli lo vai a dire ai tuoi gatti, e gli insulti (ve la facevate sotto) rivolgili alla tua faccia guardandoti allo specchio.
    PPPPPS: laureato in storia? In quelle belle università dove spiegano che l’olocausto non esiste e che Tom E Jerry sono agenti sionisti e che la terra è piatta (no, non sono invenzioni di qualche fanatico antiislamico: ci sono i video) perché se non lo fosse il corano lo direbbe? Sì, dopotutto potrebbe anche essere.

  11. piccolo OT – @ Barbara, ci siamo permessi di inserire il link al tuo blog visto che abbiamo visto che non lo avevi fatto, così da adesso in poi quando commenti cliccando sul tuo nome si verrà rimandati al tuo blog.
    secondo piccolo OT – in realtà l’imam M potrebbe essere un italiano (ben conosciuto) che attraverso un server proxy vuol far credere di scrivere dali Emirati Arabi come tempo fa voleva far credere che scriveva dal Brasile. Ma la democrazia del web è anche questa no?

I commenti sono chiusi.