L’Arabia Saudita nell’agenzia ONU per le donne: semplicemente ridicolo

E ora le Nazioni Unite hanno davvero toccato il fondo. L’Arabia Saudita ha ottenuto un seggio nel Cda della nuova Agenzia per le Donne dell’Onu (UN Women), l’agenzia cioè che dovrebbe tutelare l’uguaglianza di genere e in particolare l’uguaglianza dei Diritti tra uomo e donna.

La decisione ci sembra davvero ridicola e rende questa agenzia, nata con le più buone intenzioni, l’ennesima agenzia burla e mangiasoldi delle Nazioni Unite. E’ infatti noto a tutti che l’Arabia Saudita è uno dei Paesi più discriminanti verso le donne, trattate per lo più come esseri inferiori.

Qualcuno sostiene che la decisione è stata presa per “meglio coinvolgere l’Arabia nel cammino della parità di Diritti tra uomo e donna”. Altra mega stupidaggine. Abbiamo visto a cosa ha portato l’esperienza del Consiglio delle Nazioni Unite per i Diritti Umani dove siedono anche l’Iran e l’Arabia Saudita. Ogni iniziativa volta a migliorare la fruizione dei Diritti è stata sistematicamente bloccata e si è creato un blocco unicamente rivolto contro i nemici dell’Islam (occidente e Israele). E’ quello che succederà anche questa volta.

Il mondo non può più rimanere impassibile di fronte a questa degenerazione delle Nazioni Unite. Si deve reagire bloccando qualsiasi finanziamento all’Onu e in particolare a questa nuova pseudo agenzia che solo per la costruzione di un sito web ha già speso 1,5 milioni di dollari. L’inclusione dell’Arabia Saudita (l’Iran è stato escluso ma aveva fatto domanda) nel Cda dell’Agenzia per le donne è la goccia che fa traboccare il vaso. Ora siamo veramente troppo oltre il ridicolo.

Secondo Protocollo

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.