Lo Stato Islamico avanza in Siria, nonostante Putin

Lo Stato Islamico ha conquistato la città di Mahin, nella Siria centrale, una città strategica in quanto si trova a pochi Km da una autostrada che collega la Siria centrale a Damasco ed era la sede di una importante base militare ricca di depositi di armi. A riferirlo è la Associated Press che riprende una notizia diffusa dall’Osservatorio per i Diritti Umani in Siria.

Secondo le informazioni che arrivano dalla opposizione siriana ora gli jihadisti dello Stato Islamico starebbero avanzando verso la città a maggioranza cristiana di Sadad, sede dei cristiani assiri, un popolo storico che parlano l’aramaico antico.

Non si capisce bene quindi contro chi stiano combattendo i russi. A leggere i siti filo-russi i terroristi dello Stato Islamico sarebbero in fuga, ma ad analizzare le notizie che arrivano dalla Siria sembra invece che stiano guadagnando terreno.

Redazione

Franco Londei
Politicamente non schierato. Voto chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia