Ma l’Iran è uno stato canaglia oppure no?

La domanda non è retorica visto la corsa americana a normalizzare i rapporti con gli Ayatollah nonostante il loro sostegno al terrorismo islamico e quello che facciano in tutto il mondo

L’Iran è uno stato canaglia oppure no? Qui bisogna decidere in fretta cosa si vuol fare con Teheran, se cioè gli si vuole permettere di continuare a sostenere il terrorismo e nel frattempo costruirsi una bomba atomica, oppure si vogliono fermare gli Ayatollah.

No perché, con tutti i suoi difetti, almeno su questo punto la politica di Donald Trump era chiarissima. L’Iran è uno stato canaglia e non solo per la sua spasmodica ricerca della bomba atomica, ma perché finanzia e sostiene il terrorismo islamico e alimenta diversi conflitti.

Tutto questo invece non sembra essere ben chiaro al Presidente Joe Biden, almeno stando alle agenzie che arrivano in queste ore.

Biden sta facendo lo stesso errore fatto a suo tempo da Obama, non tanto per l’accordo sul nucleare iraniano (JCPOA), un vero e proprio favore agli Ayatollah, quanto piuttosto per tutto quello che rappresenta l’Iran nel complesso.

Ci si concentra unicamente sul “fattore nucleare”, che è importantissimo, ma non l’unico problema sul quale dover guardare.

Le sanzioni imposte dalla Amministrazione Trump, tra le quali un embargo sulle armi convenzionali, forti restrizioni nel settore finanziario ecc. ecc. erano state impostate proprio perché Teheran oltre a cercare di ottenere ordigni nucleari alimentava e foraggiava il terrorismo islamico in diverse nazioni mediorientali, africane e sudamericane.

Tutto questo per Biden sembra non esistere tanto che è di ieri la notizia che le suddette sanzioni verranno rimosse.

Ora, si da il caso che i militari iraniani siano a pochissimi Km dal confine israeliano, che Teheran grazie ai soldi di cui è tornata in possesso a seguito del JCPOA ha riempito gli arsenali Hezbollah con missili di ogni tipo. Si da il caso che Teheran sia co-responsabile (insieme ai sauditi) della sanguinosa guerra in Yemen. È stabilmente presente con i Guardiani della Rivoluzione in Siria, in Iraq e in Libano. Tramite Hezbollah controlla il mercato della cocaina dal Sud America e non solo.

Quindi (e mi fermo qui perché ci sarebbe molto da dire), l’Iran è o non è uno Stato canaglia? No perché sembrerebbe che per l’amministrazione Biden non lo sia, almeno a giudicare dalla corsa a regolarizzare i rapporti con Teheran e a togliere le sanzioni che in qualche modo avevano messo in difficoltà i rifornimenti ai terroristi.

Il ritorno dell’impero ottomano. Il giornale di Erdogan da brividi

Se volete sapere cosa farà Erdogan leggete gli articoli dei giornalisti al suo soldo e state pronti a una bella accelerata turca

You May Also Like