Il bluff europeo su Hezbollah

hezbollah-nasrallah-ashton

E’ notizia di poche ore fa: l’Europa inserirà il braccio armato di Hezbollah nella lista nera dei gruppi terroristi. Bene, bravi , bis. E’ cosa buona e giusta inserire il braccio armato di Hezbollah nella lista nera europea. Ma come distinguiamo il braccio armato da quello politico che alla fine controlla proprio il braccio armato?

Siamo di fronte all’ennesimo compromesso all’europea, o meglio, all’ennesimo compromesso alla Ashton, dove il confine tra braccio armato e braccio politico di Hezbollah è talmente labile che sarà praticamente impossibile distinguerne i dettagli.

Dicono che bloccheranno i beni del braccio militare di Hezbollah nei 28 Paesi dell’Unione Europea, ma non dicono come faranno a separare i beni e i conti del braccio politico da quello militare. Non lo dicono perché semplicemente è impossibile farlo. Non c’è distinzione tra braccio politico e braccio militare di Hezbollah. Uno è la mente, l’altro il braccio, ma fanno parte di un unico organismo terrorista.

E allora la decisione europea è solo un grandissimo bluff adatto agli allocchi che ci crederanno. In realtà il flusso di soldi ad Hezbollah non subirà alcun blocco, alcuna limitazione, tanto è vero che gli aiuti umanitari, formulina magica per sostenere gruppi illegali, non verranno affatto bloccati. E non basta. UNIFIL, forza ONU nel sud del Libano, non potrà fare niente per bloccare l’ala militare di Hezbollah così come è successo fino ad ora.

E allora a cosa serve la decisione della Unione Europea se non a gettare fumo negli occhi degli stolti creduloni?

La realtà è che Hezbollah è un organismo unico, con una unica testa, quella di Hassan Nasrallah, e una unica direzione, quella di Teheran. Il resto è tutto un grandissimo bluff creato a uso e consumo dei media occidentali e degli imperterriti creduloni.

Recently Published Stories

Quando i “giornalisti” vogliono fare Oriana Fallaci

Oriana Fallaci era una professionista, non diffondeva odio generalizzato a differenza di quello che stanno facendo alcuni giornalisti che si definiscono “suoi eredi”

Medio Oriente: gli errori di Obama, la follia di Trump

Quello che sta avvenendo in Medio Oriente nelle ultime settimane è qualcosa di molto serio, complesso e pericoloso, qualcosa che non avrebbe bisogno dell’afasia di Trump che sta consegnando la regione nelle mani di Putin

Tal Flicker

Vietare le manifestazioni sportive nei paesi arabi

Quanto successo all’atleta israeliano negli Emirati Arabi Uniti è qualcosa di gravissimo, come gravissimo è il silenzio delle “democrazie” occidentali di fronte a questo affronto allo sport oltre che a una intera nazione

Trump, l’uomo che ci sta “twittando” verso l’ignoto

Bisogna uscire dalla logica che “siccome Obama è stato un pessimo presidente quello che fa Trump va tutto bene” perché non è affatto così. Trump rischia di essere peggio di Obama

corruzione in italia

Ma siamo sicuri che il problema è l’immigrazione e non mafia, corruzione e ingiustizia sociale?

Per stare dietro al pur serio problema rappresentato dalla immigrazione clandestina di massa rischiamo di perdere di vista i veri problemi del Paese, cioè mafia, corruzione e ingiustizia sociale

mogherini

Il Diritto secondo la Mogherini

Mogherini docet: «il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha molti poteri, ma non quello

Il bluff europeo su Hezbollah

by Franco Londei tempo di lettura: 1 min
1