Blog Opinioni

Quando Obama si chiamava Chamberlain

Obama verrà ricordato come il Chamberlain degli anni duemila. Dopo l’accordo raggiunto ieri sul nucleare iraniano l’accostamento con il politico inglese che con sue scelte scellerate favorì il nazismo calza proprio a pennello.

La politica di appeasement adottata da Obama nei confronti dell’Iran ricorda da vicino la stessa politica adottata da Chamberlain nei confronti di Hitler, una politica che i fatti storici hanno condannato come estremamente distruttiva e che portò il mondo alla seconda guerra mondiale.

E mai come in queste ore potrebbero apparire profetiche le parole pronunciate da Winston Churchill dopo gli accordi di Monaco: “Dovevate scegliere tra la guerra ed il disonore. Avete scelto il disonore e avrete la guerra”.

1 Comment

Click here to post a comment
  • Se si tiene presente che obama (minuscolo) è un musulmano (che si finge qualcosa di diverso, ma è e rimane un seguace del predone assassino sgozzatore e stupratore maometto che ha promesso ai suoi seguaci il dominio del mondo intero) si riesce a capire tutto il suo modo di procedere PRO ISLAM e contro chiunque non sia islamico, cioè tutto il resto del mondo. L’idea del califfato universale combacia con quello del nuovo ordine mondiale.