Blog, Opinioni

Il devastante messaggio di Papa Francesco

Premesso che quando si parla di Chiesa Cattolica parto sempre prevenuto. Pur essendo cristiano mi trovo lontanissimo dal cattolicesimo che giudico uno dei mali peggiori – insieme all’islam – che ci sono sulla Terra. Ciò premesso, vorrei fare una riflessione su quanto fatto ieri da Papa Francesco quando si è portato a casa 12 richiedenti asilo siriani.

La cosa di per se non ha nulla di scandaloso, anzi, è senza dubbio un messaggio importante quello lanciato da Papa Francesco, solo che rischia di diventare un messaggio sbagliato, persino devastante. Non parlo chiaramente del fatto che abbia accolto tre famiglie di profughi siriani, tutt’altro, ha fatto un cosa giustissima, parlo del fatto che tutti e dodici i rifugiati siano di fede musulmana e che non ci sia nessun cristiano tra di loro.

Se tu, Papa Francesco, parli giustamente di persecuzione dei cristiani in Medio Oriente, se parli di discriminazione verso chi è di fede cristiana e poi quando devi scegliere tra migliaia di rifugiati chi portare con te in Italia non scegli nemmeno un cristiano, non solo non sei coerente con gli allarmi che hai lanciato, rischi di lanciare un messaggio devastante e discriminatorio proprio verso i cristiani perché se è vero che il simbolismo dei messaggi conta moltissimo, quello che si vede da questo gesto simbolico (12 rifugiati su alcuni milioni sono un messaggio simbolico) è che al Vaticano preferiscono aiutare i musulmani e non i cristiani che, ancora una volta, sono abbandonati a se stessi. Se provo a immaginarmi nei panni di un profugo cristiano francamente mi sentirei abbandonato e parecchio incazzato.

Sembra quasi un gesto di “Dhimmitudine” e sono convinto che nel mondo islamico verrà visto proprio in questo senso.

E francamente non mi convincono nemmeno le giustificazioni date da Papa Francesco sul fatto che non ci fosse nemmeno un profugo cristiano che avesse i documenti in regola. Ma davvero ci vuol far bere la frottola che il Vaticano non ha potuto far niente a riguardo?

Cosa ci voleva a inserire qualche profugo cristiano invece di prendere solo musulmani? Non sarebbe stato un messaggio più chiaro e, soprattutto, più giusto da lanciare al mondo? Invece così sembra che anche il Vaticano discrimini i cristiani.

Non lo so, a me sembra francamente un errore comunicativo devastante da parte di Papa Francesco, un errore che francamente comprendo molto poco e che spero non sia voluto.

Posted by
Franco Londei

Politicamente non schierato. Voto chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia

4 Replies to Il devastante messaggio di Papa Francesco

    1. Non è un errore, ma una precisa strategia. Non resta che augurarsi che cada in un tombino….

      1. Non è un errore, ma una precisa strategia. Non resta che augurarsi che cada in un tombino….
        Vorrei che i Cristiani si ribellassero a tutto questo, invece pensano alle ormai prossime ferie.

  1. Non sono cristiana come credente, ma consapevole delle radici giudaico-cristiane della società occidentale, detesto il laicismo eretto a religione e detesto ancora di più il multiculturalismo terzomondista di chi deve fare scontare all’Occidente le sue colpe, scaricando sui figli le responsabilità dei padri e dividendo il mondo tra i buoni e puri “selvaggi” e i cattivi perversi “civilizzatori”. Detto questo, se confronto gli atti di questo papa al discorso di Ratisbona di Ratzinger mi viene da piangere. Devo anche ammettere che non riesco a capire i piani di questo papa (e della Curia romana), perché di sicuro ci sono, impossibile che un gesuita agisca a casaccio. Mi pare di capire qualcosa della politica demenziale di Obama, di quella di Putin ecc. ma davvero non riesco a comprendere in quale direzione costui si sta muovendo e con quali scopi.

Comments are closed.

Tweet
Share
WhatsApp