Senza categoria

Il silenzio non è una opzione: campagna di protesta contro la presenza di Ahmadinejad a New York

“Il silenzio non è una opzione”. Questo è il titolo dato da diversi gruppi per la difesa dei Diritti Umani e dalla dissidenza iraniana all’estero (escluso il PMOI) alla campagna globale di sensibilizzazione per protestare contro la presenza dell’assassino e aspirante genocida, Mahmud Ahmadinejad, a New York per l’annuale assemblea delle Nazioni Unite.

Le modalità della protesta sono del tutto pacifiche e si avvarranno sia delle risorse fornite dalla rete che di vere e proprie manifestazioni di protesta che si svolgeranno a New York. Su Twitter potrete trovare notizie e aggiornamenti in tempo reale digitando nella casella di ricerca “#4newiran” (senza virgolette) mentre su Facebook i gruppi attivi sono centinaia.

Per quanto riguarda le iniziative di protesta segnaliamo la manifestazione organizzata per il giorno 26 settembre alle ore 10 A.M. in Dag Hammarskjold Plaza, a New York (trovate la sua collocazione geografica a questo indirizzo). Altre manifestazioni sono previste nei giorni successivi. Il motto della manifestazione sarà “il silenzio non è una opzione”e verranno ricordate le centinaia di persone morte durante la “rivoluzione verde”, le migliaia di ragazzi e ragazze tutt’ora imprigionate per quelle manifestazioni, le centinaia di ragazzi incarcerati per reati di opinione e come in Iran i Diritti Umani siano un eufemismo.

Notizie aggiornate sulle manifestazioni contro Ahmadinejad le potrete trovare sul nostro furum oppure su Rights Reporter.

Posted by
Franco Londei

Politicamente non schierato. Voto chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia

One Reply to Il silenzio non è una opzione: campagna di protesta contro la presenza di Ahmadinejad a New York

Comments are closed.

Tweet
Share
WhatsApp