Io non ce l’ho con Salvini, è lui che ce l’ha con me

16 Giugno 2019

Da più parti mi sono arrivati “rimbrotti” secondo i quali io ce l’avei con Salvini, mi hanno accusato di avercela con lui perché lo critico. Beh, lasciatemi dire che non è affatto vero che io ce l’ho con Salvini, anzi, è lui che ce l’ha con me e vi spiego anche il perché.

In campagna elettorale aveva promesso di aiutare maggiormente i disabili. Non solo non lo ha fatto prendendo in giro decine di migliaia di disabili e le loro famiglie, ma sembra che il governo di cui fa parte stia valutando diversi importanti tagli che colpiranno proprio i disabili. Quindi non sono io ad avercela con lui, ma è lui ad avercela con me.

Sempre in campagna elettorale aveva promesso di rendere più sicuro questo paese rimpatriando tutti i clandestini. Io ci tengo alla sicurezza e quindi aspettavo che lo facesse. Invece non solo non lo ha fatto. ma ha implementato una legge che aumenta proprio i clandestini. E’ chiaro che il Ministro dell’Interno c’è l’ha con me.

Se non bastasse, sempre in campagna elettorale aveva garantito a tutto il paese che la Lega non era intenzionata ad uscire dall’Euro. La cosa mi aveva rassicurato perché io non voglio uscire dall’Euro. Tuttavia ogni cosa che fanno Salvini e i suoi uomini sembra indirizzata a portare l’Italia fuori dall’Euro anche se la maggioranza degli italiani non è d’accordo e probabilmente quella affermazione gli ha portato il voto moderato e quello degli imprenditori. E sono io ad avercela con Salvini?

E vogliamo parlare dell’Europa? Aveva garantito che avrebbe lottato per cambiare le regole, a partire da quella regola di Dublino che tanto ci pesa. Lo ha fatto? NO, non ci ha nemmeno provato. Anzi, diserta sistematicamente quelle riunioni che dovrebbero cambiare quelle regole che lui (a parole) detesta. E’ come se avere un casino di immigrati gli facesse comodo. E’ come se avere il Trattato di Dublino da attaccare fosse per lui una cosa buona e che porta voti. Ma magari sono io che sono prevenuto, che penso male, ma chissà perché ho l’impressione che anche in questo caso il problema non dipenda da me.

Non riesco a capire se, come dicono in molti, Salvini sia un animale da elezioni e un politico furbo, oppure se sia semplicemente un mediocre, l’ennesimo figlio della ipnotizzante “politica di Braunau am Inn”, quella più pericolosa e distruttiva del mondo proprio perché riesce a portare al potere persone mediocri e per questo molto pericolose.

Franco Londei

Politicamente non schierato. Sostengo chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia

Previous Story

Popolo palestinese: gli arabi dovranno fare i conti con il mostro che hanno creato

Next Story

Politica italiana in Libia: ma cosa stanno facendo a Roma?

Latest from Opinioni

i fascisti di sinistra antisemiti

Fascisti di sinistra

I fascisti di sinistra li riconosci subito. Dicono di manifestare per la pace ma se una ragazza esibisce un cartello per chiedere giustizia per
Go toTop

Don't Miss