Le balle e le minacce di Hassan Rouhani: «diluvio di droga e terrorismo sull’Europa»

Il Presidente iraniano, Hassam Rouhani, ha predetto che se le sanzioni americane indeboliranno l’Iran, l’occidente si dovrà preparare a un diluvio di droga, attentati e rifugiati.

«Metto in guardia coloro che ci impongono sanzioni che se la capacità dell’Iran di combattere la droga e il terrorismo ne risentiranno non sarete al sicuro da un diluvio di droga, richiedenti asilo, bombe e terrorismo», ha detto Hassan Rouhani in un discorso trasmesso in diretta dalla televisione di stato iraniana.

«Spendiamo 800 milioni di dollari l’anno per combattere il traffico di droga e garantire che non arrivi in Europa» ha aggiunto Rouhani «immaginate che disastro se si aprisse una breccia nella diga» ha poi continuato il Presidente iraniano.

Parlando del ruolo dell’Iran nella lotta al terrorismo Hassan Rouhani ha detto che «siamo stati determinati della lotta al terrorismo spendendo centinaia di milioni di dollari e sacrificando migliaia di uomini per contenerlo».

Poi, rivolto all’Europa ha aggiunto: «non ci aspettiamo che i Paesi occidentali paghino la loro parte, ma dovrebbero sapere che le sanzioni danneggiano la capacità dell’Iran di combattere la droga e il terrorismo».

Hassan Rouhani ha sottolineato che la lotta contro il traffico di droga è una sfida seria per l’Iran in quanto confina con l’Afghanistan, il più grande produttore mondiale di oppio, e con il Pakistan, un importante paese di transito per la droga.

La droga e il terrorismo di Hezbollah dove lo mettiamo?

hezbollah hassan nasrallah

Belle parole quelle di Hassan Rouhani. Peccato che proprio l’Iran armi e finanzi Hezbollah che vive di droga e terrorismo. Hezbollah controlla infatti una buona fetta del traffico di cocaina proveniente dal Sud America e destinato al mercato europeo.

Leggi anche…

E cosa dire sul fatto che sempre Hezbollah sia uno dei più pericolosi gruppi terroristici islamici al mondo, forze il più pericoloso visto che tiene in ostaggio un intero Stato, il Libano, e dispone di un vero e proprio esercito che controlla militarmente intere aree del Paese sottraendo quel controllo alle legittime autorità libanesi?

L’Iran, che sostiene di combattere il traffico di droga (oppio, quindi eroina) è di fatto complice di uno dei più grandi e pericolosi cartelli della cocaina, Hezbollah.

L’Iran che sostiene di combattere il terrorismo (con riferimento alla guerra allo Stato Islamico che ha permesso a Teheran di insediarsi militarmente in Siria) è di fatto quella entità che finanzia e arma i più pericolosi gruppi terroristici al mondo quali sono Hezbollah, la Jihad Islamica e Hamas.

Quelle di Hassan Rouhani sono balle, propaganda per intimorire i già remissivi governi europei e convincerli che danneggiare l’Iran significa danneggiare se stessi. Nei fatti il vero pericolo per l’occidente è proprio l’Iran e la sua galassia di trafficanti di cocaina e gruppi terroristici. Peccato che a Bruxelles queste cose non le vedano.

Nuovo grave attentato in Israele. E ci vengono a fare la morale sui Diritti Umani

Ancora un attentato in Israele. Ancora civili colpiti da terroristi che non si fanno scrupolo di sparare contro…

You May Also Like