Questa storia dell’ultradestra tedesca che fa il pieno di voti e dei “liberali di destra” italiani che ne gioiscono mi ricorda tanto la favola di Cappuccetto Rosso quando il lupo travestito da nonnina inganna la giovane e se la mangia.

E’ così che vedo l’ultradestra e non solo quella tedesca. La vedo come un lupo travestito per ingannare gli ingenui per poi fagocitarseli alla prima occasione, un lupo cattivo non un lupacchiotto che ulula alla luna, non un pericolo lieve ma un pericolo reale e concreto.

E francamente non me ne può fregare di meno se osteggiano l’Islam e dicono di amare Israele. Non credo che un nazista possa amare Israele perché lo Stato Ebraico è nato come ultimo margine di difesa per il popolo ebraico proprio a seguito di quello che hanno fatto i nazisti il secolo scorso. Per questo mi appare francamente incomprensibile come alcune persone di fede ebraica possano sminuire il rischio che rappresenta l’avanzata delle ultradestre e addirittura arrivare a difenderle. Scusate ma proprio non lo capisco.

Un nazista è un nazista. Non c’è il mezzo nazista o il nazista light. Al massimo possono essere nazisti radical chic, giusto quel tanto che basta per ingannare gli ingenui che trovano sul loro cammino e portarli dalla loro parte. Fagocitarli come fa il lupo di Cappuccetto Rosso.

Se dobbiamo combattere il nazismo islamico alleandoci o accettando i nazisti di casa nostra allora è meglio combattere da soli. Se non ci fregano i primi lo faranno i secondi. Per di più non credo che questi nazistelli siano utili alla causa, né a quella di combattere l’integralismo islamico né a quella della difesa di Israele. Sono nazisti, punto.

1 comment
  1. Un nazismo e’ travestito da lupo… L’altro da cacciatore. Suggerisco a Cappuccetto Rosso di dire una preghierina alla Madonna o allearsi con il Diavolo.-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts