Raid aereo in Siria colpisce importantissima divisione iraniana

La Siria accusa Israele che però non commenta l’accaduto. A Damasco sostengono di aver respinto il raid aereo ma ci sarebbero decine di morti tra gli iraniani

Un raid aereo in Siria effettuato da aerei non identificati ha colpito una importantissima divisione iraniana di stanza nei pressi della città di Kiswa.

A riferirlo sono fonti sul posto che contraddicono quanto affermato dalla TV siriana che invece ha affermato di “aver bloccato una aggressione israeliana nei pressi di Damasco”.

Secondo quanto si apprende, il bombardamento avrebbe fatto decine di morti tra i militari e i miliziani iraniani di stanza in una base poco fuori la città di Kiswa, 14 Km a sud della capitale Damasco.

L’esercito siriano in un comunicato afferma che aerei israeliani avrebbero sorvolato le Alture del Golan per colpire obiettivi ai margini della capitale, ma che l’attacco sarebbe stato respinto. Il tipico, patetico comunicato siriano.

Testimoni riferiscono che le esplosioni si sono sentite a molti chilometri di distanza.

Da Gerusalemme non commentano le accuse siriane anche se non smentiscono il raid aereo.

Erdogan accusa gli Stati Uniti di sostenere il PKK. “Aiutano i terroristi”

Erdogan si inventa un appoggio americano al PKK quando il suo vero obiettivo è il YPG, loro si appoggiati dalla Amministrazione Biden dopo il tradimento di Trump

You May Also Like