Opinioni

Salvini su Israele non può tenere i piedi su due staffe

E’ bello che Salvini prenda le difese di Israele, ma fino a quanto è sincero se poi in Europa si allea con i peggiori movimenti nazi-fascisti? Serve una netta presa di distanza

O stai con Israele o stai con CasaPound. Non c’è una via di mezzo. Non puoi stare dalla parte dello Stato Ebraico e allo stesso tempo fare a bacini con antisemiti e negazionisti dell’olocausto.

In Europa Salvini si è alleato addirittura con AfD (Alternative für Deutschland) il partito neonazista tedesco che di certo non è amico di Israele.

Sui social ho visto molti ebrei, sionisti e semplici fiancheggiatori dello Stato Ebraico esaltare le parole di amicizia e di chiarezza pubblicate dal “capitano” dopo il pesante attacco missilistico subito da Israele la scorsa settimana.

E’ bello che Salvini lo abbia fatto e giustamente si è fatto notare che da altri schieramenti politici non si è speso una sola parola in merito. Questo è indiscutibile. Ma nel comportamento del “Capitano” ci sono delle contraddizioni che non possono passare inosservate o sottotraccia.

Con Israele non puoi tenere i piedi su sue staffe. O stai con lo Stato Ebraico e rinneghi tutti coloro che ne vorrebbero la distruzione o che addirittura negano l’olocausto, oppure le tue dichiarazione di amicizia sono solo un misero tentativo di non scontentare nessuno e sono ben lungi dalla realtà.

Salvini sostiene Israele? Bene, faccia una dichiarazione chiara e inequivocabile contro coloro che fanno dell’antisemitismo una linea politica.

E non parlo solo dei fascistelli nostrani ma di quelle organizzazioni, come appunto le destre estreme europee quali AfD e altre, che sono fortemente antisemite.

E’ un evidente controsenso dire di stare con Israele e poi allearsi con queste formazioni neo-nazifasciste.

Non che la sinistra sia messa tanto meglio se è vero che fanno comunella con Jeremy Corbyn e altri antisemiti dichiarati, ma almeno restano coerenti nel loro perpetrare odio ingiustificato verso lo Stato Ebraico. Il nemico lo conosciamo benissimo.

Invece quanto conosciamo Salvini? Quanto possiamo giudicare serie e sincere le sue dichiarazioni a favore di Israele se poi il giorno dopo si allea con i peggiori movimenti nazi-fascisti?

Mi piacerebbe che qualche salvinista filo-israeliano me lo spiegasse perché sinceramente la cosa mi lascia parecchio perplesso.

1.56K Condivisioni
Posted by
Franco Londei

Politicamente non schierato. Voto chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia

1.56K Condivisioni
Tweet
Share
WhatsApp